Lecce App
  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 61

18 maggio 2020: riaprono Belloluogo, Villa Comunale e Campo Montefusco

Da questa mattina sono nuovamente fruibili con PRENOTAZIONE i parchi cittadini di Belloluogo, Villa Comunale e Campo Montefusco di Santa Rosa. La prenotazione avviene attraverso una piattaforma messa a punto da “Parkforfun” raggiungibile cliccando l'apposito banner sul sito istituzionale www.comune.lecce.it
 
La procedura, semplice e intuitiva, per ottenere il ticket di accesso al parco è la seguente:
 
1. sul sito www.comune.lecce.it clicca sul banner “Prenota online il tuo parco”
2. sulla piattaforma clicca sull’icona della matita per aprire il calendario;
3. seleziona data/orario della visita al parco (l'orario di fine visita si regola automaticamente su un’ora dopo);
4. clicca sull’icona PERSONA;
5. clicca su “MODIFICA” se sei su dispositivo mobile;
6. seleziona il parco;
7. inserisci i dati personali, la mail e il numero di persone totali (es: genitore + 2 figli = 3 persone);
8. dalla finestra di conferma scarica il ticket in PDF (che sarà inviato automaticamente anche sulla mail) sul quale è riportato il CODICE DI PRENOTAZIONE da comunicare all’ingresso del parco agli addetti che regoleranno gli accessi contingentati.
 
Per quanti non hanno la possibilità di connettersi per prenotare online la visita al Parco, la Protezione Civile di Lecce ha messo a disposizione un numero verde, lo 0832 726778, chiamando il quale si potrà ottenere il proprio codice di prenotazione da presentare all’ingresso del parco.
 
All’ingresso delle aree verdi sarà il personale della Protezione Civile, insieme a Lupiae Servizi Spa, a gestire l’accesso contingentando gli ingressi. Per il cittadino sarà sufficiente portare con sé il ticket (in forma cartacea o digitale) per comunicare agli addetti il Codice di prenotazione ottenuto.
 
La scelta di contingentare gli accessi facendo ricorso ad una piattaforma di prenotazione è finalizzata a scongiurare il rischio che si possano verificare assembramenti sia all’interno dei parchi che all’esterno degli stessi, con file di genitori e ragazzi che “premono” per entrare – dichiara il sindaco Carlo Salvemini - Per questa prima settimana la fruizione dei parchi è limitata ad un tempo massimo di un’ora, ma l’amministrazione comunale è orientata ad allargare il tempo massimo di fruizione dei parchi dopo la prima sperimentazione”.
 
I tre parchi saranno aperti tutti i giorni dalle ore 08.00 -alle ore 18.00
 
Comunicato stampa
 
Nella foto il parco di Belloluogo
  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 44

1° giugno 2020: ''Pasticciotto Day''

Lunedì 1° giugno 2020 l'Italia DOVREBBE ritornare ai suoi ritmi quotidiani dopo un inizio d'anno tra i più terribili e difficili della sua Storia. Al tal proposito nel Salento l'imprenditore Carmine Notaro lancia un'idea decisamente dolce al fine di mandare in archivio, si spera definitivamente, questa prima parte del 2020.

Qui di seguito pubblichiamo la sua lettera:

"Alla riapertura ufficiale di bar e pasticcerie, sarà celebrata la giornata del pasticciotto, dolce simbolo della nostra tradizione culinaria, ormai riconosciuto ed apprezzato a livello internazionale. Il Pasticciotto Day darà il via alla ripresa delle attività del territorio e porrà simbolicamente fine alla fase critica di questa triste vicenda storica che ha caratterizzato gli ultimi mesi della nostra vita.

Questa tragica e dolorosa esperienza ha, infatti, indubbiamente modificato la nostra vita e le nostre abitudini, facendoci riflettere sull’essenza della nostra quotidianità e facendoci sicuramente rivalutare anche quei piccoli gesti sino a ieri dati per scontato, come quello di degustare un prelibato pasticciotto appena sfornato dalle abili mani dei nostri Maestri Pasticceri.

Ognuno di noi ha voglia di ricominciare, ognuno di noi ha voglia di poter ritornare ad abbracciare i propri cari ed i propri affetti; ognuno di noi ha voglia di tornare al proprio lavoro … sicuramente però ognuno di noi lo farà con una consapevolezza diversa! Lo farà portandosi per sempre nel cuore il ricordo di questa triste esperienza e, soprattutto il ricordo di tutti quelli “eroi”instancabili che hanno incessantemente lottato per salvare la vita a quante più persone possibili, anche a rischio della propria. Purtroppo però, spesso il nemico invisibile ha avuto il sopravvento, strappando alla vita migliaia di italiani, andati via senza il calore di una carezza dei propri cari e senza la celebrazione di un funerale.

Ecco perché vorremmo che il Pasticciotto Day divenisse la giornata del ricordo, un appuntamento con cadenza annuale affinchè anche i più piccoli possano un giorno conoscere i dettagli di questa triste esperienza e possano comprendere il perché di questa manifestazione, nata proprio dal forte desiderio di rinascita dopo questo tragico avvenimento. E forse partire da qui per immaginare proprio per loro un futuro migliore, un futuro in cui lo smart working possa rappresentare un’opportunità per il proprio percorso professionale e la tecnologia possa essere considerata una risorsa per aspetti importanti della vita, come il percorso scolastico e di formazione.

Il Pasticciotto Day sarà tutto questo, sarà un’occasione per non dimenticare di vivere e godere appieno della semplicità della nostra vita Le attività che vorranno aderire al progetto saranno inserite in un contesto di comunicazione social, e dovranno attenersi all’unica regola prevista, ovvero il costo di vendita ridotto del 50% (dettagli da concordare) per consentire a tutti di poter godere, dopo tanto tempo, della bontà del nostro dolce per eccellenza.

Ciò aiuterà le attività a riprendere al meglio il proprio lavoro e consentirà a tutti indistintamente di poter approfittare di questa golosa occasione.

L’iniziativa verrà promossa sui canali social della manifestazione Agrogepaciok ed avrà pertanto una risonanza a livello nazionale; in tal modo si incentiverà ancor di più la promozione del pasticciotto ma anche di tutte le attività che decideranno di aderire al progetto.

Inoltre, il Pasticiotto Day riserverà un trattamento particolare a tutti gli eroi in camice bianco delle strutture ospedaliere del territorio; ogni attività infatti donerà un quantitativo di pasticciotti agli ospedali di riferimento della propria zona".

Comunicato stampa

 

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 43

CBRE: ''Dona a Chi Ti Cura'' al centro commerciale Mongolfiera Lecce di Surbo

Il Centro Commerciale Mongolfiera Lecce di Surbo sostiene l’iniziativa “Dona a Chi Ti Cura” di CBRE, una raccolta fondi per supportare in questo momento di grande difficoltà per il nostro Paese la Croce Rossa Italiana, che vanta una struttura capillare e trasparente capace di affrontare in modo efficace le vulnerabilità delle comunità locali.

L’emergenza COVID-19 sta cambiando la nostra vita quotidiana e quella di intere comunità e nazioni. Non è solo una crisi sanitaria: l’impatto materiale ed economico sul settore medico è sempre più forte. Crescono costantemente le richieste urgenti di forniture mediche, di risposte alle esigenze di base e di assistenza sanitaria di qualità. Non solo. Le comunità colpite sono sempre di più e le persone in quarantena in Italia sono ormai centinaia di migliaia: e cresce anche la necessità di supporto finanziario. È questo che ha spinto CBRE a dare vita a questo progetto, che coinvolge dipendenti, collaboratori, clienti e centri commerciali gestiti da CBRE e si apre con una donazione aziendale di oltre 35 mila euro. 

Per donare, è sufficiente collegarsi al sito www.donaachiticura.it: è possibile farlo utilizzando Paypal, carta di credito o bonifico bancario. Insieme, con un piccolissimo aiuto da parte di tutti, possiamo fare tantissimo.

 

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 127

Lecce, distribuzione gratuita di mascherine ad esenti ticket per reddito

Partirà domani, venerdì 24 aprile, nelle farmacie e parafarmacie cittadine la distribuzione gratuita delle 25mila mascherine chirurgiche donate alla città di Lecce dalla comunità cinese lo scorso 15 aprile.

Grazie all'interlocuzione con l'Ordine dei farmacisti, la distribuzione avverrà con modalità tracciabile nei confronti di una utenza specifica: i cittadini esenti dal ticket sanitario per reddito.

Gli esenti ticket potranno ritirare dunque le mascherine, nel numero massimo di due a persona, semplicemente recandosi in farmacia o parafarmacia ed esibendo la propria tessera sanitaria.  

Il Comune di Lecce ha dunque scelto di procedere alla fornitura gratuita nei confronti dei cittadini che presentano maggiore fragilità economica e trovano difficoltà, anche a causa dell'aumento dei prezzi di mercato, ad approvvigionarsi autonomamente di dispositivi di protezione individuale. 

“Garantiremo una distribuzione razionale e oculata di questa donazione che testimonia la sensibilità, l'attenzione, il senso di appartenenza della comunità cinese al nostro territorio. Avendo a nostra disposizione un numero di mascherine insufficiente a coprire il fabbisogno dell'intera città, abbiamo dovuto fare una scelta individuando un criterio distributivo, che abbiamo trovato nell'esenzione al ticket sanitario per reddito, che sarà testimoniata dalla presentazione in farmacia della tessera sanitaria – dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salvemini – In questo modo la donazione della comunità cinese, che torno a ringraziare, arriverà direttamente alle famiglie leccesi che più in questo momento hanno bisogno di un sostegno”. 

Comunicato stampa

 

Qui di seguito la nota integrativa del Comune di Lecce (ricevuta in data 24-04- 2020 alle ore 15:52) al fine di spiegare meglio quali sono i cittadini aventi diritto

Al fine di meglio precisare i profili degli aventi diritti individuati grazie al lavoro congiunto del Comune di Lecce, Asl e Ordine dei Farmacisti, si indicano i codici di esenzione dei quali si deve essere in possesso per ritirare le mascherine:

CODICE E02:

Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito annuo complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

CODICE E03:

Titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico.

CODICE E04:

Titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant'anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito annuo complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

A questi si aggiungono gli invalidi civili e gli invalidi di guerra.

Il codice E 094 verrà inserito tra i beneficiari nei prossimi giorni in casi di residuo di mascherine non distribuite.

Attenzione: la piattaforma delle farmacie e parafarmacie sono inserite solo le esenzioni certificate da ASL e comunicate dall’Azienda Sanitaria per l’inserimento negli elenchi. 

I cittadini che ritengono di avere titolo a consegna ma non risultano inserite nella piattaforma, che comprende circa 13.000 posizioni, possono chiamare lo 0832-230049 (PROTEZIONE CIVILE LECCE) e comunicare il proprio codice fiscale. Qualora dopo il controllo risultassero aventi titolo, la Protezione Civile procederà alla consegna domiciliare.

 

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 40

Tablet per i pazienti Covid-19 per comunicare coi propri cari:  l'iniziativa del gruppo Tecnocasa, Tecnorete e Kiron Lecce 

Tablet per comunicare con la propria famiglia: è questa l’iniziativa portata avanti dall’area Lecce del gruppo Tecnocasa, Tecnorete e Kiron, nata dal desiderio di regalare ai pazienti ricoverati nei reparti Covid-19 degli ospedali di Lecce e Galatina, la felicità di poter videochiamare i propri cari, di poter sorridere con gli occhi e con il cuore.

Un gesto solidale per poter donare un abbraccio, seppur virtuale, che riscaldi l’anima e guarisca la solitudine.

In foto: Andrea Fiore per Kiron, Alessandro Ianne e Vincenzo Favonio per Tecnocasa e Fabrizio Tafuro per Tecnorete

Comunicato stampa

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.