Lecce App
  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 14

A Castrì di Lecce: sagra te li piatti te na fiata

Il 21, 22 e 23 agosto la Pro Loco di Castrì di Lecce inaugura una nuova sagra che farà sicuramente parlare di sé: la Sagra te li piatti te na fiata introduce una festa tutta nuova ripescando dal passato le ricette della tradizione locale salentina e mescolando il tutto con tanta buona musica popolare tutta da ballare e cantare.

Le tre serate riverseranno in via Pascoli tanti stand colmi di piatti tipici pronti per essere serviti: i maccarruni fatti a casa, i muersi fritti, le fae nette cu le cicore creste, la pignata te piseddrhi, le pittule e le pappaiottule, piatto tipico DE.CO. che rientra nei piatti della cucina povera locale, creato infatti con pochi ingredienti come pane raffermo, uova e formaggio.

Ogni sera il palco ospiterà anche tanta musica con band rappresentative del territorio e della salentinità: si comincia martedì 21 con i Calanti, gruppo di Ugento che nasce nel 1998 con una vocazione per la pizzica salentina; mercoledì 22 sarà la volta dei Scianari, band originaria di Cannole che innalza la tradizione nei tanti concerti in giro per la Puglia e non solo raccontando il Salento attraverso le sue radici; si conclude giovedì 23 con i Mistura Louca, gruppo di Sannicola che interpreta le sonorità della Patchanka mediante i diversi stili dei musicisti della band, tutti provienienti da esperienze musicali diverse che hanno arricchito il gruppo di un suono inconfondibile.

Con la Sagra te li piatti te na fiata, la Pro Loco di Castrì vuole ancora una volta valorizzare le materie prime del territorio e puntare alla riscoperta delle tradizioni e dei sapori antichi in un clima di festa e giovialità frutto del grande impegno dei volontari Pro Loco e del desiderio sempre più vivo di far riconoscere l'identità del Salento.

Comunicato stampa 

 

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 47

Ohm in concerto al Mercatino delle Arti e delle Etnie sulle note dei Pink Floyd

Il Mercatino delle Arti e delle Etnie in viale Aldo Moro a Lecce, ospiterà il live dei OHM Pink Floyd. Domenica 19 agosto, la tribute band di Carosino salirà sul palco del Mercatino Multietnico a partire dalle 22.30, nell’ambito di un concerto che farà rivivere i grandi successi del mitico gruppo rock.

Lo show del complesso musicale sarà enfatizzato dalla scenografia “Live Gig”. La band sarà composta da Francesco Carrieri (Chitarra e voce), Giuseppe Carrozzo (batteria), Alex Di Donna (voce e tastiere), Walter Di Stefano (basso), Antonio Lenti (sax), Nunzia Panariti (voce), Elisabetta Carrozzo (voce) e Federica Faggiano (voce).

Durante la serata, il pubblico potrà assistere al concerto beneficiando delle degustazioni particolari a cura dell’ associazione BBQ4ALL – Sezione Puglia. Per info 0832 245636.

Comunicato stampa

 

Domenica 19 agosto 2018

Lecce, viale Aldo Moro ( Mercatino Multietnico)

Ohm in concerto. Start ore 22.30. Ingresso libero.

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 67

L'ex cantante dei Toto in concerto ad Alezio

“L’ex cantante dei Toto sabato 18 agosto sarà in concerto in piazza Vittorio Emanuele ad Alezio, a partire dalle 23, per proporre il nuovo progetto musicale “Salento Express” e cantare i grandi successi dei Toto”.

Brevemente. Un filo sottile. Dalle spiagge della “Jungle” californiana ai borghi del Salento. Da Los Angeles ad Alezio, storie di poesie e canzoni, di esperienze e di storie da raccontare. Storie di vita e d’amicizia che si fondono e si susseguono nel sole caldo di questa terra bruciata e baciata dal sole, angolo di un mondo che è un paradiso che fa sognare.

E’ la storia di “Salento Express” che racconta le canzoni, tutte, della straordinaria carriera artistica di Jean Michel Byron che ormai trascorre lunghi periodi dell’anno (alternativi a Los Angeles) ad Alezio. Un paese di 5000 anime nel tacco d’Italia, a due passi da Gallipoli. Un paesino, Alezio, dal passato importante e fastoso.

Cittadina dalle rigogliose campagne, che aveva un ruolo preponderante ai tempi dei Messapi, il popolo della terra di Mezzo, alleato della potente Atene, di cui conserva traccia nei suoi tesori archeologici e, che in pochi metri coltiva e alterna: uno fra i migliori vini rosato d’Italia, uno studio di produzione musicale, un parco archeologico con annesso Museo, un distretto enogastronomico di rilievo.

Ad Alezio, vive e lavora Ivan Margari: chitarrista, proprietario di una piccola etichetta musicale, innamorato oltre che della musica, del calcio, della storia, degli anni ‘80 e ’90 e del buon cibo. Che sia stato per il clima, per i profumi e per i colori della terra, per lo stare bene a tavola o chissà per quale altra strana alchimia, il destino ha voluto che Jean Michel e Ivan diventassero amici. In realtà Jean Michel dal Salento ci era già passato… ma nel 2015 Ivan con il suo amico e chitarrista Pasquale Pispico, decide di invitarlo ad uno dei suoi concerti. Il passo è breve, i due si conoscono, si divertono e decidono di mettere mano alla musica. E dunque si lavora per mettere su spettacoli e canzoni. Agli show partecipano amici dei due, fra gli altri: Ricky Portera, Demo Morselli, Giada Capraro. Salento Express è il riassunto di tutto questo, è il concerto che raccoglie tutto questo. Partendo dai famigerati brani dei TOTO: Africa, Georgy Porgy, Rosanna, Out Of Love, Hold The Line, passando per brani leggendari come Purple Rain, Fragile, While My Guitar, Come Together, per arrivare alle ultime produzioni da solista di Jean Michel, nate, per l’appunto, in terra salentina: Santa Lucia, Better Off Without You e, immancabile, Salento. Un concentrato di emozioni che si snodano sul fondamento che “Life is a struggle”, e che dunque, è importante trovare posti straordinari dove vivere.

Il 18 agosto 2018 “Alytia e le Sue Stelle” farà da corollario al concerto di Jean Michel Byron. Sono state pensate più situazioni: spettacoli di animazione, artisti di strada, arti circensi, musica per diversi generi e target, stand espositivi di degustazione, stand espositivi di artigianato. Il centro storico di Alezio sarà allestito con due palchi (Main Stage 1 e Main Stage 2) e altre quattro postazioni per la musica. Saranno cinque diversi spettacoli di arti circensi. Il tutto sarà videodocumentato da una troupe cinematografica che curerà la realizzazione e successiva distribuzione internazionale di un prodotto videoreportage sulla vita di Jean Michel ormai insediato nel territorio ed in particolare in Alezio, a due passi dalle spiagge di Gallipoli, con una sintesi importante e di rilievo sul territorio e sulle sue eccellenze. Arte, Enogastronomia, Musica, Eccellenze del Territorio, raccontate in un reportage con distribuzione internazionale che promuove e valorizza un territorio dalla grande storia. La messapica e fastosa Alytia raccontata nei suoi passaggi fino ai nostri giorni con il suo legame con Gallipoli. Un brand che nasce e rinasce per fare sintesi con le aziende e gli attori di un angolo di mondo che è un paradiso che fa sognare. Nell’ambito dell’organizzazione di tale evento si cercano attori (Aziende, Partner Commerciali, Associazioni di promozione del territorio pubbliche e private) sostenitori che possano contribuire alla realizzazione del primo vero evento con ricaduta documentata internazionale e che vogliano avere un ruolo nella produzione.

 

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 17

''Notte di Mare'', San Foca: l'estate prende ritmo

"Notte di Mare" ritorna puntuale lunedì 20 agosto sul lungomare Matteotti di San Foca: le vie della nota marina saranno teatro di concerti, spettacoli e intrattenimento a partire dalle 21.30 mentre il mare farà da cornice naturale all'evento che, di anno in anno, è diventato sempre più atteso in tutta la provincia. 

Sin dalla prima edizione, infatti, la Notte Bianca di San Foca ha saputo coniugare l'attrazione per i più grandi con spettacoli comici e d'intrattenimento e quella per i più giovani con artisti molto seguiti di calibro nazionale e internazionale. Sud Sound System, Giuliano Palma, Alborosie, per citarne alcuni. 

Quest'anno il Comune di Melendugno presenta la sesta edizione con i consueti palchi allestiti nelle vie dai quali si esibiranno una serie di artisti acclamati. 

I motori si cominciano a scaldare alle 21.30 dal palco allestito sul lato nord del lungomare sul quale si esibiranno i BlackAndGold, gruppo musicale che propone un repertorio di successi pop rivisitati in chiave cocktail, bossanova e swing su loop percussivi elettronici, e successivamente Michele Cortese, cantautore salentino da poco tornato con un nuovo singolo intitolato Solo Lou Reed, contenuto nel nuovo album dell’artista, KM0, il terzo da solista.

Alla stessa ora partirà la Rock Night sul palco allestito in zona ricci con il live de La Municipàl, band leccese che cerca attraverso musica arte e poesia di descrivere la propria romantica visione del mondo, mentre a partire dalle ore 22.00 il travolgente sound dei Folkalore sarà pronto ad infiammare via Padova con una ventata di musica tipicamente folcloristica salentina con incursioni di pizziche e tarantelle.

Alle 23.30, poi, presso la Torre di Guardia prenderà il via GirodiBanda che, diretto dal Maestro Cesare Dell'Anna, è il risultato di un lungo lavoro di ricerca che racconta il fenomeno musicale bandistico attualizzando la musica popolare in senso stretto, passando dalle marce sinfoniche e classiche del repertorio dei Maestri E.Abate e N.Ippolito alla musica tradizionale salentina, fino ad arrivare a quella folk popolare e balkan-jazz con arrangiamento per organico bandistico. 

Alle 23.00 dal main stage di Piazza del Popolo cominceranno a suonare diversi gruppi e artisti: gli Antiruggine, band che rivisita in chiave personale le canzoni rock anni '60, Emenel, il progetto solista di Moreno Turi, cantante, producer e compositore dall'anima elettronica, Junior V, tra i giovani talenti più interessanti dell'attuale scena "conscious reggae", fino agli attesissimi Boomdabash, reduci dal formidabile successo di "Non ti dico no" featuring Loredana Bertè e un album, "Barracuda", che ha segnato un grande ritorno sulle scene in collaborazione con Jack La Furia e Fabri Fibra. 

I Salento Buskers, poi, renderanno ancor più stravagante e colorata la lunga Notte di Mare con giocolieri e artisti di strada che ammalieranno grandi e piccini.

Infine, largo all'immaginazione con degli ospiti a sorpresa che saranno rivelati solo nel corso dell'evento rendendolo decisamente indimenticabile. 

Start h.21.30

Ingresso gratuito

Tutte le info su www.melendugnotoyou.it

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 14

Lecce, Festa di Sant’Oronzo: gran finale con l'Orchestra Italiana di Renzo Arbore

L’edizione 2018 della Festa di Sant’Oronzo si chiuderà con un gran finale musicale: sarà infatti Renzo Arbore con la sua Orchestra Italiana a chiudere i festeggiamenti civili per il santo Patrono della città con un concerto che promette spettacolo e divertimento sul palco di Piazza Libertini. 

L’iniziativa, realizzata nell’ambito dell’organizzazione della festa a cura del Comune di Lecce, è stata possibile grazie al fondamentale contributo della Regione Puglia – Assessorato all’Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali che ha affiancato l’amministrazione comunale nella realizzazione della manifestazione. 

Ad annunciare questo importante risultato è stato, nei giorni scorsi, l’assessore allo Spettacolo e al Turismo del Comune di Lecce Paolo Foresio: “Sono particolarmente felice di annunciare che quest'anno, grazie all’impegno congiunto dell’amministrazione comunale e della Regione Puglia, la Festa di Sant'Oronzo vedrà la partecipazione di un grande della musica italiana. È stato un lavoro impegnativo, ma alla fine, per la soddisfazione di tutti, possiamo dire che il 26 agosto sarà con noi sul palco di Piazza Libertini il grande Renzo Arbore con la sua celebre Orchestra Italiana. Anche grazie al coinvolgimento di grandi nomi della musica vogliamo rendere la nostra festa patronale un appuntamento nel quale la tradizione e il rispetto dei valori religiosi che la ispirano si coniugano con elementi di attrattività culturale e turistica”. 

“È una grande gioia accogliere a Lecce il maestro Arbore e la sua meravigliosa orchestra – dichiara Loredana Capone, assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia – Averlo in chiusura della festa più sentita dai cittadini leccesi, la Festa del Santo patrono, assume poi un valore ancora più straordinario. Arbore non è solo un grande musicista ma anche un’eccellente mente critica. Un uomo che non si è mai accontentato di cavalcare l’onda del successo, della fama, al contrario, si è sempre interrogato sui cambiamenti della contemporaneità, sulle nuove tendenze spesso in controtendenza ai bisogni reali facendo della sua arte uni stimolo alla riflessione, alla denuncia, alla proposta. In un’intervista rilasciata in questi giorni ha detto che “a 81 anni ha scoperto che ciò che ha fatto in tutti questi anni è stato come un unico interminabile brano jazz per clarinetto”. Sul suo bigliettino da visita c’è scritto: “clarinettista jazz”. Sembra incredibile vero? Forse si, forse oggi sembra incredibile ma Arbore è proprio quel tipo di artista lì e per lui la musica è un mix perfetto di note e valori. È racconto, protesta, plauso, gioia, dolore. Ecco perché sono felice che abbia accettato il nostro invito, allora, perché a una città come Lecce che brulica di giovani talenti ricordare che la musica, l’arte, è uno strumento straordinario per esercitare la democrazia. Ma sono felice anche per un altro motivo, perché tutto questo accade perché finalmente Regione e Comune hanno scelto di parlarsi e collaborare per il bene della comunità”

L’ufficio stampa

 

Festa di Sant'Oronzo, Giusto e Fortunato: Lecce, dal 24 al 26 agosto 

Nella foto, piazza Sant'Oronzo

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.