Lecce App
  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 24

L'80s Party Sabato 25 Maggio al Lido Mancarella di San Cataldo

Sabato 25 Maggio il Lido Mancarella di San Cataldo vi travolgerà con le magnetiche sonorità dei meravigliosi anni 80. Special guest in consolle Tonino Licchetta dj a partire dalle 21.30 e dalle 23.00 spazio ai Seventy Level, protagonisti assoluti dell'80s Party dello storico lido leccese che per l'occasione prevederà l'ingresso tramite lista con un drink o bevanda inclusa nel costo del biglietto con il servizio tavola calda sempre a disposizione.  

Dai Duran Duran a Madonna, passando per Micheal Jackson e gli Europe, quella di sabato sarà una serata dalle emozioni intense accompagnata da una selezione musicale di eccezione.  

Per info e prenotazioni 324.8637583 - 0832.896870

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 7

Premio Internazionale Città di Gallipoli: per il Balletto del Sud ennesimo successo corale

Si è svolto il 17 e 18 maggio presso il Teatro Italia di Gallipoli, con la direzione artistica di Gisella Biondo, il Premio Internazionale Città di Gallipoli, una manifestazione pensata per dare valore ai tanti talenti giovanili salentini che in essa trovano un'importante occasione di confrontarsi con artisti loro pari provenienti da tutto il mondo in un'esperienza altamente formativa.

Anche quest'anno il Balletto del Salento della Maestra Vera Giannetto ha preso parte al concorso ottenendo risultati straordinari. Su otto coreografie giunte al galà finale, infatti, la giuria ha valutato positivamente tutte premiandole e incentivandole con diverse borse di studio.

Di seguito tutte le coreografie giunte in finale e premiate dalla giuria di comprovata esperienza nel settore tra cui tre primi posti, un secondo posto e quattro terzi posti:

Primo posto assoluto con complimenti da parte della giuria per il notevole valore tecnico-artistico del lavoro al gruppo classico allievi con la coreografia “The Sailor's Dance"(Sara Pezzuto, Martina Miglietta e Marina Parente- 11, 11 e 12 anni) con assegnazione di borsa di studio. Il gruppo si è particolarmente distinto al punto che la giuria ha deciso di assegnare il terzo posto, non il secondo ed un primo posto assoluto alle allieve del Balletto del Salento;

Primo posto passo a due classico allievi “Les Minous” (Martina Miglietta e Marina Parente, 11 e 12 anni) più assegnazione di borsa di studio;

Primo posto gruppo danza contemporanea allievi per la coreografia “Every little thing” (corso Accademico 1) più assegnazione di borsa di studio per l’intero gruppo;

Secondo posto gruppo danza modern allievi per la coreografia “Una carezza” (corso propedeutico 3) con borsa di studio per l’intero gruppo;

Terzo posto solisti modern juniores a Giulia Vittoria Miglietta (15 anni) con la coreografia “Hope" che le ha garantito una borsa di studio a Parigi presso Acts, École de danse contemporaine de Paris assegnata dal Maestro Frédéric Audegond;

Terzo posto solisti modern seniores a Ludovica Bottazzo (16 anni) con la coreografia “Overwhelming" con l'assegnazione di borsa di studio;

Terzo posto passi a due contemporaneo allievi per “Tik tok” (Sara Corvino e Sara Pezzuto);

Terzo posto solisti contemporaneo juniores per Giulia Giordano (14 anni) con la coreografia “Sikalindi”.

Estremamente soddisfatta la Maestra Vera Giannetto: "Sono orgogliosa delle mie allieve che si sono sapute distinguere in una competizione di alto livello con talenti molto competitivi. Continuiamo a lavorare con tenacia e abnegazione in attesa dello spettacolo di fine anno che è alle porte".

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 42

''Cortili Aperti'', venticinquesima edizione

È senza dubbio uno degli appuntamenti più belli ed attesi: è “Cortili Aperti” e che difatti apre il cartellone degli eventi estivi (si spera) della città di Lecce. Giunta alla sua venticinquesima edizione la manifestazione permetterà a turisti e leccesi di visitare le belle dimore del centro storico di Lecce.

Un progetto che porta la firma dell’associazione Dimore Storiche Italiane che stimola i proprietari affinchè possano aprire al pubblico le loro “Case”.

In questa edizione apriranno le porte 27 palazzi tra cui, per la prima volta, Palazzo Spada oltre alla chiesa di Santa Maria della Nova e i giardini di Palazzo Giaconia grazie alla ditta Mello che sta ultimando i lavori.

Un evento, che come ogni anno avrà come accompagnamento la musica, l’estro artistico e poetico dei tanti artisti, che potrà essere vissuto appieno nella giornata di domenica 19 maggio dalle ore 10 alle 13 e dalle 16:30 alle 21.

 Qui di seguito il link della cartina georeferenziata realizzato dall Ufficio cultura nell ambito del processo OpenData avviato dal Comune.

 https://umap.geonue.com/it/map/cortili-aperti-2019_1287#15/40.3550/18.1831

 

Domenica 19 maggio 2019

"Cortili Aperti", venticinquesima edizione

Centro storico di Lecce

Orario di apertura dei palazzi: dalle ore 10 alle 13 e  dalle ore16:30 alle 21

La redazione

 

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 19

"Alto Tradimento": appuntamento da Laica per la presentazione del nuovo libro di Angelo Polimeno Bottai

Incontro con l'autore oggi, alle ore 18.00, presso la Sala Marinetti dell'associazione Laica dove sarà presentato il nuovo libro di Angelo Polimeno Bottai, vicedirettore del Tg1, dal titolo "Alto tradimento".

Aprirà l'incontro il saluto introduttivo del Dott. Roberto Fatano, Presidente di Laica, seguito dalla Dott.ssa Monica Conforti, delegata della filiera Laica Cultura, per poi entrare nel vivo del libro assieme all'autore, esperto di politica italiana ed internazionale, con all'attivo diverse pubblicazioni tra cui "Non chiamatelo Euro" (2015), "Repubblica atto terzo" (2012)e "Presidente ci consenta" (2011). Dopo aver lavorato per "Il Tempo" diretto da Gianni Letta e a "Porta a Porta" con Bruno Vespa, il dott. Bottai è attualmente alla vice direzione del Tg1. 

Il libro. 

Attraverso un percorso storico basato su documenti e testimonianze del tutto inediti messi a disposizione di chi, come Giuseppe Guarino, ha avuto responsabilità di governo importanti e dirette, il libro ricostruisce vicende cruciali della nostra storia recente. Tra queste: le privatizzazioni, la gigantesca dismissione dell’apparato industriale dello Stato contrassegnata da feroci scontri politico-economici e avvenuta con procedure e condizioni di aspra lettura; il Patto di piazza Borghese, una trattativa segreta per far rinascere un grande partito dei moderati erede della Dc che ha coinvolto le massime autorità istituzionali, della politica ed ecclesiastiche, che interessi estranei a quelli comuni hanno fatto fallire e che viene rivelata su queste pagine per la prima volta; il via libera dell’Italia allo stravolgimento dei Trattati europei con spericolati quanto illegittimo artefizi giuridici. Tutte operazioni che recano il segno di un ristretto gruppo dirigente. Sempre lo stesso.

La moderazione dell'incontro è affidata al dott. Rocco Generale.

 

Giovedì 16 maggio ore 18

"Alto tradimento": incontro d'autore con Angelo Polimeno Bottai

Associazione Laica, via Cesare Abba n° 46 Lecce

 

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 23

''La mite. In morte di Antonia Baccelli'' sabato e domenica in scena per Asfalto Teatro nel quartiere San Pio a Lecce

Sabato 18 e domenica 19 maggio, alle ore 21, andrà in scena per la prima volta “La mite. In morte di Antonia Baccelli”, una produzione di Asfalto Teatro, presso la sua nuova sede di via Birago, 60.

Quando la vita si fa teatro, quando l'etica si fa estetica, quando l'abuso si fa vendetta, quando il respiro si fa morte, allora, non resta altro da fare se non raccontare la propria storia. Tratto da "La Mite" di Dostoevskij, intrecciato a una storia vera, il testo racconta di una donna vittima, poi carnefice spietata. Una donna che dalla violenza subita riesce a trovare lo spunto risolutore di una vita dedicata al teatro.

L’intento è quello di mostrare come possa nascere una vocazione anche in un ambiente confuso e violento. In scena Beatrice Perrone, nel ruolo di Antonia Baccelli, affiancata da Biagio Mariano. La regia è di Aldo Augieri, autore del testo insieme a Viviana Indraccolo e Antonia Sansonetti; la scenografia è di Daniele Sciolti e la cura del suono di Emanuele Augieri.

Lo spettacolo di inserisce nella rassegna “FRAC” (4 maggio – 29 giugno), che comprende cinque spettacoli nati dalla produzione pluriennale della compagnia stabile e delle collaborazioni con il Teatro di Ateneo, con l’ASTSM (Associazione Salentina per la Tutela della Salute Mentale) e dai laboratori con i ragazzi che frequentano il CSM di Lecce; con il contributo di BigSur e il centro di riabilitazione Sorgente s.r.l.

La rassegna inaugura il nuovo teatro, che nasce a San Pio, quartiere periferico di Lecce, come periferiche sono le scelte artistiche della compagnia, che indaga nella creatività della minoranza estrema, del limite, in un elogio della diversità che contempla infezioni animalesche, zoo con strane specie animali, storie di bambini orrorifici, castelli governati da regnanti ossessionati dai capelli ricci.

 

"La mite. In morte di Antonia Baccelli"

Sabato 18 e domenica 19. Ore 21

Asfalto Teatro via Birago n° 60 Lecce

Per info e prenotazioni 338 24 33 222

Comunicato stampa

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.