Lecce App
  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 11

''L’impresa agroalimentare nel mercato globale'': il seminario di Laica in collaborazione con l'Ordine degli Avvocati di Lecce

Venerdì 23 febbraio, a partire dalle ore 16.00, Laica Libera Associazione in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati della provincia di Lecce promuove il seminario dal titolo “L’impresa agroalimentare nel mercato globale: tutela del made in Italy – controlli e rischio penale”.

Dopo i saluti del Presidente di Laica, il dottor Roberto Fatano, il delegato della Filiera LEX, Avv. Manuela Guadalupi, introdurrà i lavori. 

Seguono gli interventi di due stimati esperti del settore: il professore Nicola Lucifero, docente presso l’Università degli Studi di Firenze e titolare dell’insegnamento in Diritto agroalimentare e agrario, il quale relazionerà circa “I controlli nella filiera agroalimentare, evoluzione normativa e obblighi per le imprese”; l’avvocato Filippo Morlacchini, titolare di studio legale a Roma e a Lecce e docente di Diritto Processuale presso la Scuola di Specializzazione per le professioni legali dell’Università LUMSA di Roma, che interverrà su “Il rischio penale dell’impresa agroalimentare e la responsabilità ai sensi del D.LVO n.231 del 2001”.

La partecipazione all’evento formativo attribuisce 3 crediti formativi. I posti disponibili sono 60. 

Laica è in via Cesare Abba 46 a Lecce.

Info

Tel. 0832318080 – mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 30

Il Franciacorta alla conquista del Salento: Cinque etichette in degustazione all’Hotel Tiziano di Lecce

"Monte Rossa alla conquista del Salento”  è il titolo della serata in programma venerdì 23 febbraio alle 19.30, presso il Grand Hotel Tiziano di Lecce, a cura di Aldo Specchia e Fabrizio Miccoli, degustatori ufficiali e relatori AIS.

L'iniziativa dell'Associazione Italiana Sommelier di Lecce - delegazione guidata da Amedeo Pasquino - è realizzata in collaborazione con l’azienda Monte Rossa di Bornato di Cazzago S. Martino (Brescia), e vedrà la presenza di Emanuele Rabotti, proprietario dell’azienda, euna degustazione di cinque etichette d’eccellenza: Franciacorta P.R. Brut Blanc de Blancs,  Franciacorta Coupé Brut Nature, Franciacorta Flamingo Rosé Brut, Franciacorta Salvadék Extra Brut 2011, Franciacorta Cabochon Brut 2012.  Il wine-tasting si concluderà con l’abbinamento delle etichette protagoniste della serata alle eccellenze gastronomiche locali.

Gli interessati a partecipare alla serata, al fine di garantirsi la partecipazione, sono pregati di curare la prenotazione contattando esclusivamente Giovanni Bruno (responsabile eventi AIS Lecce) all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o all’utenza 347.4847606.

Ripartono inoltre a grande richiesta le attività didattiche dell’Associazione Italiana Sommelier di Lecce. I corsi di qualificazione professionale di primo e terzo  livello avranno inizio infatti martedì 20 marzo, sempre presso l’Hotel Tiziano. Previsti per entrambi i livelli la sessione serale 20.00-22.15 e quella pomeridiana  16.15-18.30. Per informazioni rivolgersi al sommelier Aldo Specchia, responsabile della didattica della Delegazione AIS Lecce (347.7326512 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Comunicato stampa

 

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 61

Libri. Appuntamento al Grand Hotel di Lecce con ''Le rape di Santino'' di Pino De Luca

Si intitola Le rape di Santino il noir enogastronomico che Pino De Luca firma per  la collana I Racconti del Terroir  che la casa editrice Il Raggio Verde apre per coniugare un genere  letterario, il noir, e l’amore per il territorio.  

In copertina la bella immagine di Angelo Arcobelli, in arte WeA, che ha dato un volto al personaggio di Santino, professore di italiano, latino e greco separato dalla moglie che per scelta vive in una campagna del Salento.

Amante della solitudine ma non troppo, Santino trascorre le sue giornate nella sua Villa curando solo gli ambienti del piacere – cucina, cantina, biblioteca, camera da letto e bagno - coltivando le sue rape, sfornando pane profumato e tanto altro può rendere buona la tavola. Santino, gourmet raffinato e altrettanto esperto culinario, ama cucinare per sé e per i suoi amici, abbinare i vini come il più preparato sommelier e ha un ineguagliabile fiuto investigativo.  Non ha la tv né internet e alle diavolerie del web preferisce un buon libro, prediligendo Ovidio, Eschilo, Dante e Metastasio… la sua vita scorre tranquilla ma la notizia della morte di Menella, il suo primo amore, e l’arresto dell’amico Gigi, marito della donna, irrompe in un freddo venerdì di novembre e sconvolge il suo equilibrio esistenziale. Le apparenze lasciano presupporre un delitto passionale, ma sarà davvero così? E le rape, cosa c’entrano le rape con il misterioso assassinio di Menella? 

Avvincente, intrigante, divertente quanto basta; condito da un sottile vena di ironia che pervade le 112 pagine allertando tutti i sensi. Una scrittura fluida, colorata dall’uso del vernacolo salentino, un tessuto narrativo che si muove tra due registri – lo sviluppo del giallo da un lato e le ricette di Santino dall’altro - un libro ricco di colpi di scena e imprevedibile fino all’ultimo rigo. Ma cosa c’entrano le rape con il più ingarbugliato dei delitti? il noir di Pino De Luca, che potremmo definire non a caso enogastronomico e multisensoriale, accompagna il lettore alla scoperta dell’assassino ma anche di un “terroir” ,nell’accezione più ampia di territorio, fatto di profumi, gusti, emozioni per raccontare una storia dei nostri giorni insieme ad una galleria di personaggi verosimili in cui è possibile riconoscere tipologie e caratteri perché catturati dalla quotidianità.

Sabato 24 febbraio ore 18 

Grand Hotel di Lecce Viale Oronzo Quarta | ingresso libero

Dialoga con l’Autore Antonietta Fulvio direttore responsabile “Arte e Luoghi”

Seguirà un brindisi con l’autore

 

Comunicato stampa

 

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 13

''Talenti in Palcoscenico'': tris di premi per il Balletto del Salento

La 15esima edizione dello stage e concorso internazionale “Talenti in Palcoscenico”, vera eccellenza nel panorama artistico che ogni anno rinnova la sua impeccabile organizzazione grazie al Gruppo Valentini, ha visto ancora una volta uno staff docenti eccezionale che ha saputo giudicare con equità il talento degli oltre 300 ballerini che si sono presentati all’imperdibile appuntamento con la grande danza.

Terzo posto nella sezione danza Modern categoria Gruppi Giovanissimi. Tra questi, immancabili gli allievi del Balletto del Salento di Vera Giannetto, che ogni anno prendono parte alle lezioni e al concorso portando a casa grandi esperienze e incredibili soddisfazioni. Così come lo scorso anno, anche per la 15esima edizione la scuola danza di Trepuzzi conquista tre premi di tutto rispetto, consegnati con i complimenti degli insegnanti per il talento e la coreografia presentata ad alti livelli.

La finale della prima serata del concorso ha visto le allieve del Balletto del Salento conquistare due ambìti risultati: il secondo posto Passo a Due nella sezione danza Modern categoria Giovanissimi con la coreografia eseguita da Sara e Martina e il terzo posto nella sezione danza Modern categoria Gruppi Giovanissimi, due premi prestigiosi accompagnati dagli accorati complimenti di Attila Csiki, danzatore del New York City Ballet e del Tokio Ballet Company, coreografo Lar Lubovitch Dance Company e componente della Giuria per la danza Danza Moderna.

“Anche quest’anno è stato bellissimo vedere le mie allieve confrontarsi con questi giganti della danza e apprendere da loro tutto il possibile e la soddisfazione dei riconoscimenti conquistati nelle due finali è enorme e ci spinge a fare sempre meglio. Il primo posto nella categoria Danza Classica, il secondo nel Modern e il terzo nei gruppi giovanissimi Modern sono risultati incredibili che arrivano proprio nel 30° anno della nostra scuola, un segno che quello che abbiamo fatto e che stiamo continuando a fare continua a dare frutti ed opportunità eccezionali alle ballerine del futuro”, ha dichiarato la Maestra Vera Giannetto a margine del concorso che ancora una volta ha visto brillare di luce propria le sue allieve. Ieri sera, infine, nella serata conclusiva del concorso, le allieve della Maestra Giannetto si sono distinte conquistando il primo posto nella categoria Pas de Deux, sezione Danza Classica Giovanissimi/Allievi con l’esibizione di Martina e Marina che ha sbalordito la giuria composta da un parterre di eccezionali personalità della danza classica quali il Maestro Frédéric Olivieri (Presidente di Giuria, Direttore Scuola e Corpo di Ballo del Teatro alla Scala), la Maestra Marisa Caprara (Maître de Ballet e Presidente AIDA), la Maestra Amelia Colombini (Docente presso Scuola di Ballo del Teatro alla Scala), la Maestra Lisa Cullum (Prima Ballerina English National Ballet) e il Maestro Alen Bottaini (Direttore Merlo International Center ok Arts-Monaco e docente English National Ballet School).

Al termine dell’esibizione, la Maestra Cullum si è fermata con le giovani ballerine per complimentarsi personalmente con loro, una soddisfazione che va oltre il premio stesso.

Comuicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 31

L'artista Gianluca Gallo al Caffè Letterario di Lecce

Nella sera di San Valentino prende il via il ciclo di eventi itineranti firmati Sagra del Diavolo, che si protrarrà fino a questa estate con il clou finale nel mese di agosto. Il primo appuntamento è fissato, dunque, per mercoledì 14 febbraio (ore 21 - ingresso libero) al Caffè Letterario di Lecce con la presentazione del libro "Finché regge il cuore" dell'illustratore Gianluca Gallo (Rizzoli). Per tutta la serata video proiezioni a cura dell'autore e dj set di Luca Perimetro.  

Il libro è un racconto d’amore contemporaneo nella semplicità di un tratto in bianco e nero: incertezze, abbandoni, sguardi, silenzi, piccoli gesti quotidiani, slanci capaci di far superare ogni timore.  I disegni, minimali e potenti di Gianluca Gallo sanno conquistare il cuore delle persone grazie alla loro disarmante sincerità, incarnata da due protagonisti vulnerabili che ci invitano a specchiarci nelle emozioni che abbiamo paura di esprimere, e a seguire le linee di una poesia illustrata in cui ritrovare il nostro piccolissimo universo. In tutta la sua malinconica bellezza. Un talento in procinto di esplodere: la versione “indie” dell’illustrazione, un libro di cui sono già tutti innamorati.

Gianluca Gallo, (Cosenza 1988) è musicista e illustratore. I suoi disegni sono diventati un successo su Facebook, dove ogni giorno viene seguito da oltre 40.000 persone.  In soli sette mesi la sua pagina Facebook ha raggiunto i 42mila fan con una media di 500mila visitatori al giorno.  I suoi fan si tatuano i suoi disegni sul corpo. 

Mercoledì 14 febbraio – dalle 21

Caffè Letterario – Via Guglielmo Paladini 46, Lecce

Ingresso libero

Comunicato stampa

 

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.