Lecce App
  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 139

Lecce, distribuzione gratuita di mascherine ad esenti ticket per reddito

Partirà domani, venerdì 24 aprile, nelle farmacie e parafarmacie cittadine la distribuzione gratuita delle 25mila mascherine chirurgiche donate alla città di Lecce dalla comunità cinese lo scorso 15 aprile.

Grazie all'interlocuzione con l'Ordine dei farmacisti, la distribuzione avverrà con modalità tracciabile nei confronti di una utenza specifica: i cittadini esenti dal ticket sanitario per reddito.

Gli esenti ticket potranno ritirare dunque le mascherine, nel numero massimo di due a persona, semplicemente recandosi in farmacia o parafarmacia ed esibendo la propria tessera sanitaria.  

Il Comune di Lecce ha dunque scelto di procedere alla fornitura gratuita nei confronti dei cittadini che presentano maggiore fragilità economica e trovano difficoltà, anche a causa dell'aumento dei prezzi di mercato, ad approvvigionarsi autonomamente di dispositivi di protezione individuale. 

“Garantiremo una distribuzione razionale e oculata di questa donazione che testimonia la sensibilità, l'attenzione, il senso di appartenenza della comunità cinese al nostro territorio. Avendo a nostra disposizione un numero di mascherine insufficiente a coprire il fabbisogno dell'intera città, abbiamo dovuto fare una scelta individuando un criterio distributivo, che abbiamo trovato nell'esenzione al ticket sanitario per reddito, che sarà testimoniata dalla presentazione in farmacia della tessera sanitaria – dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salvemini – In questo modo la donazione della comunità cinese, che torno a ringraziare, arriverà direttamente alle famiglie leccesi che più in questo momento hanno bisogno di un sostegno”. 

Comunicato stampa

 

Qui di seguito la nota integrativa del Comune di Lecce (ricevuta in data 24-04- 2020 alle ore 15:52) al fine di spiegare meglio quali sono i cittadini aventi diritto

Al fine di meglio precisare i profili degli aventi diritti individuati grazie al lavoro congiunto del Comune di Lecce, Asl e Ordine dei Farmacisti, si indicano i codici di esenzione dei quali si deve essere in possesso per ritirare le mascherine:

CODICE E02:

Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito annuo complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

CODICE E03:

Titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico.

CODICE E04:

Titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant'anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito annuo complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

A questi si aggiungono gli invalidi civili e gli invalidi di guerra.

Il codice E 094 verrà inserito tra i beneficiari nei prossimi giorni in casi di residuo di mascherine non distribuite.

Attenzione: la piattaforma delle farmacie e parafarmacie sono inserite solo le esenzioni certificate da ASL e comunicate dall’Azienda Sanitaria per l’inserimento negli elenchi. 

I cittadini che ritengono di avere titolo a consegna ma non risultano inserite nella piattaforma, che comprende circa 13.000 posizioni, possono chiamare lo 0832-230049 (PROTEZIONE CIVILE LECCE) e comunicare il proprio codice fiscale. Qualora dopo il controllo risultassero aventi titolo, la Protezione Civile procederà alla consegna domiciliare.

 

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 46

Tablet per i pazienti Covid-19 per comunicare coi propri cari:  l'iniziativa del gruppo Tecnocasa, Tecnorete e Kiron Lecce 

Tablet per comunicare con la propria famiglia: è questa l’iniziativa portata avanti dall’area Lecce del gruppo Tecnocasa, Tecnorete e Kiron, nata dal desiderio di regalare ai pazienti ricoverati nei reparti Covid-19 degli ospedali di Lecce e Galatina, la felicità di poter videochiamare i propri cari, di poter sorridere con gli occhi e con il cuore.

Un gesto solidale per poter donare un abbraccio, seppur virtuale, che riscaldi l’anima e guarisca la solitudine.

In foto: Andrea Fiore per Kiron, Alessandro Ianne e Vincenzo Favonio per Tecnocasa e Fabrizio Tafuro per Tecnorete

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 152

Festa del papà 2020: poesia di Alfredo Fiorentino

In questo buio periodo, in cui su Lecceapp.it abbiamo ben poco da raccontare sui temi del turismo/eventi in città, ci affidiamo ai sentimenti di un nostro lettore, all'amore di un papà verso suo figlio. All'amore di un figlio verso il suo papà che non c'è più.

 

Festa del papà, anno 2020

"Siamo cresciuti imparando poesie

Ora costretti a vivere in un mondo di eresie...

Oggi è  la nostra festa quella di un papà forte che non si calpesta

Quella di un uomo che ama la sua famiglia e che non si spaventa di fronte a questo parapiglia

Un uomo ligio alla sua nazione

Ma tanto piccolo da sentirsi un leone

A volte in gabbia, al buio e sotto un acquazzone

in questa jungla che ammalia che noi tutti chiamiamo Italia

Anche il  papà soffre tanto

Ma trova la sua forza nelle  persone che ha  accanto

Che sia con noi o volato via

La parola papà rimarrà per sempre  poesia!"

Alfredo Fiorentino

 

"La dedico a papà Valter che mi ha lasciato 2 anni fa e a tutti i papà  che combattono ogni giorno , superiamo la montagna, tutti insieme".

Alfredo Fiorentino

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 159

Lilt Lecce: attivo un servizio telefonico per consulenze oncologiche urgenti

La Lega contro i tumori (Lilt) di Lecce dona mascherine ai pazienti oncologici e continua a erogare i propri servizi sul territorio nel rispetto delle precauzioni imposte per l’emergenza Covid-19.

Grazie alla disponibilità e alla generosità già dimostrata dalla stilista di Gallipoli Irene Coppola, la Lilt di Lecce consegnerà gratuitamente ai pazienti oncologici assistiti dall’associazione e ai loro familiari le mascherine da lei realizzate a mano con una tipologia particolare di tessuto che le rende sterilizzabili e dunque riutilizzabili.

La Lilt continuerà, inoltre, a garantire il servizio di assistenza domiciliare oncologica (Ado, in convenzione con l’Asl di Lecce) nei distretti sanitari di Casarano, Gallipoli, Gagliano, Maglie e Poggiardo, grazie all’équipe formata dai medici Attilio Schirinzi, Riccardo Russo e Ada Pastore e gli infermieri Antonella Diaz e Gianni Prontera, che eroga a domicilio una serie di importanti prestazioni cliniche, come chemioterapie, emotrasfusioni, toracentesi, paracentesi, prelievi di sangue e interventi di piccola chirurgia.

«Un lavoro straordinario – sottolinea il presidente della Lilt di Lecce, l’oncologo Carmine Cerullo – che continueremo a svolgere anche in questo periodo di emergenza dovuto alla diffusione del coronavirus, perché i nostri pazienti non possono essere lasciati soli, hanno bisogno di cure e assistenza e noi abbiamo il dovere di evitare il più possibile che debbano far ricorso agli ospedali. Per questo – aggiunge - non posso che ringraziare tutta la nostra équipe di specialisti e anche la giovane stilista di Gallipoli che ci consentirà di donare le mascherine introvabili e importantissime, in questi giorni, soprattutto per i malati oncologici e per le loro famiglie».

A partire da lunedì prossimo, infine, la Lilt di Lecce attiverà un servizio telefonico per consulenze oncologiche urgenti: il dottor Giuseppe Serravezza, già primario del Polo oncologico del Sud Salento e referente scientifico della Lilt di Lecce, si potrà contattare direttamente al numero 3297221870 (anche Whatsapp) dalle ore 8 alle 20. «Da parte nostra il massimo impegno e responsabilità in questo periodo di emergenza sanitaria – evidenzia l’oncologo Serravezza – che deve vederci ancora più vicini ai nostri pazienti, già alle prese con la più dura delle battaglie del nostro secolo».

http://www.legatumorilecce.org

Comunicato stampa

 

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 175

Lecce, contrasto alla diffusione del Covid19: le misure a livello comunale

Il sindaco di Lecce Carlo Salvemini ha annunciato oggi alcune misure prese a livello comunale per il contenimento del contagio da Coronavirus, a tutela della salute pubblica. Si tratta di misure che coinvolgono i mercati su aree pubbliche, le attrezzature sportive, il servizio di Trasporto pubblico locale, i servizi cimiteriali, la celebrazione di matrimoni civili. Gli uffici comunali resteranno aperti.

 

Mercati su aree pubbliche

Da domani e fino alla data del 3 aprile saranno sospesi il mercato bisettimanale di Via Bari, il mercato di Piazza Libertini, il mercatino dell'antiquariato di via XX settembre e i mercati che si tengono una volta alla settimana a Frigole e San Cataldo. Sospesi anche i mercatini a Km0 che Coldiretti organizza ogni domenica in Piazza Ariosto e in Piazzetta Bottazzi;

Restano aperti, con accessi contingentati da un unico ingresso da personale Lupiae, i mercati alimentari di Settelacquare, Porta Rudiae e Santa Rosa;

 

Impianti sportivi

Da domani e fino alla data del 3 aprile saranno inaccessibili la pista di atletica e gli spogliatoi del Campo Montefusco di Santa Rosa, oltre ai tensostatici dello stesso campo Montefusco e quello di Viale dello Stadio;

 

Trasporto pubblico locale

Il servizio di Trasporto Pubblico Locale assicurato da Sgm subirà un ridimensionamento: si ridurranno le linee attive e saranno dilatate le frequenze. Gli autobus circoleranno solo sulle linee  11, 12, 13, 14, 15 e 16 (qui potete leggere i percorsi: http://bit.ly/2W0YqTi ). In sostanza il servizio finora attivo nei giorni festivi prenderà il posto del servizio assicurato in condizioni normali nei giorni feriali. Per chiarimenti sulle linee di trasporto è possibile contattare il numero SGM 0832.340898;

Sugli autobus Sgm sarà possibile salire e scendere utilizzando esclusivamente le porte posteriori, rimarrà interdetta all’utenza la parte anteriore del mezzo in corrispondenza del vano autista e sarà per questo sospesa la vendita di titoli di viaggio a bordo dei mezzi.

 

Servizi comunali

Gli uffici comunali resteranno aperti. Il Protocollo, però, sarà possibile solo via PEC o telematica. Si invitano i cittadini a recarsi agli sportelli degli uffici comunali solo in casi di effettiva urgenza, rispettando le modalità di accesso con limitazione adottate per il rispetto delle misure igienico-sanitarie. Si invita ad utilizzare in via prioritaria i contatti mail e telefonici presenti sul sito istituzionale per contattare gli uffici comunali.

 

La celebrazione di matrimoni civili è sospesa.

I servizi cimiteriali saranno assicurati regolarmente, ma con significative limitazioni riguardo alla presenza di familiari e amici del defunto al momento della tumulazione: non potranno infatti essere presenti più di due persone per salma.

“Ringrazio quanti, con senso di responsabilità, in questa prima giornata di comune battaglia contro la diffusione del Coronavirus hanno voluto fare la propria parte evitando di uscire se non per motivi di lavoro, necessità o sanitari – dichiara il sindaco Carlo Salvemini – Rammento a quanti non hanno ancora compreso appieno la gravità del momento che stiamo attraversando, che è necessaria una assunzione di responsabilità piena.

Sono iniziati questa mattina e proseguiranno senza sosta i controlli da parte delle Forze dell'ordine e della Polizia Locale per assicurare il rispetto delle prescrizioni normative. Ringrazio gli addetti della Protezione Civile hanno assicurato stamattina i primi 16 interventi di sostegno a persone in quarantena o in isolamento volontario, coadiuvandole nel rifornimento alimentare e di farmaci. Andiamo avanti, uniti”. 

Comunicato stampa

Nella foto il campo Coni di Lecce

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.