Lecce App
  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 41

Festival della creatività e degli innovatori: le mostre in programma a Lecce

Nell’ambito del Festival della creatività e degli innovatori, il Comune di Lecce, in partnership con Miur, Start Smart e Istituto Piepoli, propone Project rooms, tre distinte mostre d’arte contemporanea dedicate, rispettivamente, a Francesco Cuna, Collettivo EV – composto da Lorenzo Papadia, Adriano Nicoletti, Federico Patrocinio e Marzio Emilio Villa – e Rossella Piccinno, allestite negli spazi espositivi del primo piano dell’ex Convento dei Teatini (fino al 30 giugno, tutti i giorni, 9-13; 17-21, info 0832.68.21.05, orari ufficio) con la curatela Lorenzo Madaro, docente di Storia dell’arte all’Accademia di Belle Arti di Lecce. 

Innovare è da sempre uno dei punti cardinali del linguaggio artistico. L’arte ha sempre avuto, tra le sue missioni, quella del rinnovamento del pensiero, delle attitudini e, naturalmente, del suo medesimo processo concettuale. Innovare, per un artista, vuol dire anzitutto confrontarsi con specifici immaginari, approfondire prospettive e visioni, contribuire a nuove letture sul presente e suggerire a noi spettatori forme e contenuti inaspettati. 

Anche le tecniche hanno subito dei rivoluzionari processi di innovazione, dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alla video-installazione. E innovare, oggi, in un’era ipertecnologica, vuol dire anche tornare alla produzione manuale dell’opera d’arte, affrancata dall’ausilio della tecnologia; così come approcciarsi al mondo in una dimensione di dialogo e confronto costante, attraverso processi partecipativi (coinvolgendo comunità), o operando nell’ambito di un collettivo. 

Le attività espositive ideate per il Festival della creatività e dell’innovazione si concentrano su due mostre personali e una collettiva dedicate a giovani talenti che operano da molti anni in diverse geografie e in numerosi ambiti della ricerca visuale, in Italia e all’estero. 

Il progetto non ha l’ambizione di essere una ricognizione sulle attuali emergenze artistiche, ma si concentra piuttosto nel rivelare alcune tra le possibili esperienze di ricerca in corso in Puglia e in Italia nella stretta contemporaneità tra gli under 45. 

Si parte dalla pittura di Francesco Cuna, che rintracciando dal mondo arcano e ancestrale un immaginario stratificato, rielabora narrazioni e visioni attraverso tecniche del passato, che oggi appaiono solo apparentemente superate. Il suo è un lavoro di resistenza che connette epoche e immagini, rielaborando linguaggi figurativi con visioni e ossessioni del nostro tempo. 

Riflettono sul paesaggio e le sue trasformazioni, avanzano indagini di natura sociologica e antropologica, indagano lo spazio naturale come uno stratificato elemento di raccordo tra l’uomo e ciò che lo circonda costantemente. Il collettivo EV – composto da Lorenzo Papadia, Adriano Nicoletti, Federico Patrocinio, Marzio Emilio Villa – si muove sul fronte della ricerca fotografica proponendo quattro percorsi autonomi che nell’orbita del Festival si intersecano in un’unica narrazione visiva. Anche a livello operativo, il format del collettivo propone una via alternativa di riflessione e operatività. 

Rossella Piccinno, salentina d’origine, è tra le videoartiste più attente ai temi sociali e culturali. Lavora in aree e contesti di confine, dialogando in maniera innovativa con comunità e realtà – anche estreme – di diverse aree d’Europa, affiancando l’impegno della pratica artistica a quella della docenza in contesti internazionali.

Le tre mostre consentiranno al pubblico di interagire in maniera completa con le opere dei rispettivi autori. Un allestimento rigoroso e sobrio, accompagnato da pannelli didattici di approfondimento sui singoli percorsi professionali, permetterà ai visitatori di conoscere le rispettive ricerche, collocandole nel panorama culturale nazionale e internazionale. 

 

Tre mostre per il Festival della Creatività e degli Innovatori 2019 

 Ex Convento dei Teatini, via Vittorio Emanuele II, 25 Lecce

31 maggio – 30 giugno 2019 

Orari: tutti i giorni ore 9-13 / 17-21.

Inaugurazione: 31 maggio, ore 18.30.

Info 0832.68.21.05 – 08 (orari ufficio).

Comunicato stampa 

 Foto dell'articolo relativa ad uno scatto a firma di Federico Patrocinio

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 48

L'80s Party Sabato 25 Maggio al Lido Mancarella di San Cataldo

Sabato 25 Maggio il Lido Mancarella di San Cataldo vi travolgerà con le magnetiche sonorità dei meravigliosi anni 80. Special guest in consolle Tonino Licchetta dj a partire dalle 21.30 e dalle 23.00 spazio ai Seventy Level, protagonisti assoluti dell'80s Party dello storico lido leccese che per l'occasione prevederà l'ingresso tramite lista con un drink o bevanda inclusa nel costo del biglietto con il servizio tavola calda sempre a disposizione.  

Dai Duran Duran a Madonna, passando per Micheal Jackson e gli Europe, quella di sabato sarà una serata dalle emozioni intense accompagnata da una selezione musicale di eccezione.  

Per info e prenotazioni 324.8637583 - 0832.896870

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 18

Premio Internazionale Città di Gallipoli: per il Balletto del Sud ennesimo successo corale

Si è svolto il 17 e 18 maggio presso il Teatro Italia di Gallipoli, con la direzione artistica di Gisella Biondo, il Premio Internazionale Città di Gallipoli, una manifestazione pensata per dare valore ai tanti talenti giovanili salentini che in essa trovano un'importante occasione di confrontarsi con artisti loro pari provenienti da tutto il mondo in un'esperienza altamente formativa.

Anche quest'anno il Balletto del Salento della Maestra Vera Giannetto ha preso parte al concorso ottenendo risultati straordinari. Su otto coreografie giunte al galà finale, infatti, la giuria ha valutato positivamente tutte premiandole e incentivandole con diverse borse di studio.

Di seguito tutte le coreografie giunte in finale e premiate dalla giuria di comprovata esperienza nel settore tra cui tre primi posti, un secondo posto e quattro terzi posti:

Primo posto assoluto con complimenti da parte della giuria per il notevole valore tecnico-artistico del lavoro al gruppo classico allievi con la coreografia “The Sailor's Dance"(Sara Pezzuto, Martina Miglietta e Marina Parente- 11, 11 e 12 anni) con assegnazione di borsa di studio. Il gruppo si è particolarmente distinto al punto che la giuria ha deciso di assegnare il terzo posto, non il secondo ed un primo posto assoluto alle allieve del Balletto del Salento;

Primo posto passo a due classico allievi “Les Minous” (Martina Miglietta e Marina Parente, 11 e 12 anni) più assegnazione di borsa di studio;

Primo posto gruppo danza contemporanea allievi per la coreografia “Every little thing” (corso Accademico 1) più assegnazione di borsa di studio per l’intero gruppo;

Secondo posto gruppo danza modern allievi per la coreografia “Una carezza” (corso propedeutico 3) con borsa di studio per l’intero gruppo;

Terzo posto solisti modern juniores a Giulia Vittoria Miglietta (15 anni) con la coreografia “Hope" che le ha garantito una borsa di studio a Parigi presso Acts, École de danse contemporaine de Paris assegnata dal Maestro Frédéric Audegond;

Terzo posto solisti modern seniores a Ludovica Bottazzo (16 anni) con la coreografia “Overwhelming" con l'assegnazione di borsa di studio;

Terzo posto passi a due contemporaneo allievi per “Tik tok” (Sara Corvino e Sara Pezzuto);

Terzo posto solisti contemporaneo juniores per Giulia Giordano (14 anni) con la coreografia “Sikalindi”.

Estremamente soddisfatta la Maestra Vera Giannetto: "Sono orgogliosa delle mie allieve che si sono sapute distinguere in una competizione di alto livello con talenti molto competitivi. Continuiamo a lavorare con tenacia e abnegazione in attesa dello spettacolo di fine anno che è alle porte".

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 54

''Cortili Aperti'', venticinquesima edizione

È senza dubbio uno degli appuntamenti più belli ed attesi: è “Cortili Aperti” e che difatti apre il cartellone degli eventi estivi (si spera) della città di Lecce. Giunta alla sua venticinquesima edizione la manifestazione permetterà a turisti e leccesi di visitare le belle dimore del centro storico di Lecce.

Un progetto che porta la firma dell’associazione Dimore Storiche Italiane che stimola i proprietari affinchè possano aprire al pubblico le loro “Case”.

In questa edizione apriranno le porte 27 palazzi tra cui, per la prima volta, Palazzo Spada oltre alla chiesa di Santa Maria della Nova e i giardini di Palazzo Giaconia grazie alla ditta Mello che sta ultimando i lavori.

Un evento, che come ogni anno avrà come accompagnamento la musica, l’estro artistico e poetico dei tanti artisti, che potrà essere vissuto appieno nella giornata di domenica 19 maggio dalle ore 10 alle 13 e dalle 16:30 alle 21.

 Qui di seguito il link della cartina georeferenziata realizzato dall Ufficio cultura nell ambito del processo OpenData avviato dal Comune.

 https://umap.geonue.com/it/map/cortili-aperti-2019_1287#15/40.3550/18.1831

 

Domenica 19 maggio 2019

"Cortili Aperti", venticinquesima edizione

Centro storico di Lecce

Orario di apertura dei palazzi: dalle ore 10 alle 13 e  dalle ore16:30 alle 21

La redazione

 

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 28

"Alto Tradimento": appuntamento da Laica per la presentazione del nuovo libro di Angelo Polimeno Bottai

Incontro con l'autore oggi, alle ore 18.00, presso la Sala Marinetti dell'associazione Laica dove sarà presentato il nuovo libro di Angelo Polimeno Bottai, vicedirettore del Tg1, dal titolo "Alto tradimento".

Aprirà l'incontro il saluto introduttivo del Dott. Roberto Fatano, Presidente di Laica, seguito dalla Dott.ssa Monica Conforti, delegata della filiera Laica Cultura, per poi entrare nel vivo del libro assieme all'autore, esperto di politica italiana ed internazionale, con all'attivo diverse pubblicazioni tra cui "Non chiamatelo Euro" (2015), "Repubblica atto terzo" (2012)e "Presidente ci consenta" (2011). Dopo aver lavorato per "Il Tempo" diretto da Gianni Letta e a "Porta a Porta" con Bruno Vespa, il dott. Bottai è attualmente alla vice direzione del Tg1. 

Il libro. 

Attraverso un percorso storico basato su documenti e testimonianze del tutto inediti messi a disposizione di chi, come Giuseppe Guarino, ha avuto responsabilità di governo importanti e dirette, il libro ricostruisce vicende cruciali della nostra storia recente. Tra queste: le privatizzazioni, la gigantesca dismissione dell’apparato industriale dello Stato contrassegnata da feroci scontri politico-economici e avvenuta con procedure e condizioni di aspra lettura; il Patto di piazza Borghese, una trattativa segreta per far rinascere un grande partito dei moderati erede della Dc che ha coinvolto le massime autorità istituzionali, della politica ed ecclesiastiche, che interessi estranei a quelli comuni hanno fatto fallire e che viene rivelata su queste pagine per la prima volta; il via libera dell’Italia allo stravolgimento dei Trattati europei con spericolati quanto illegittimo artefizi giuridici. Tutte operazioni che recano il segno di un ristretto gruppo dirigente. Sempre lo stesso.

La moderazione dell'incontro è affidata al dott. Rocco Generale.

 

Giovedì 16 maggio ore 18

"Alto tradimento": incontro d'autore con Angelo Polimeno Bottai

Associazione Laica, via Cesare Abba n° 46 Lecce

 

Comunicato stampa

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.