Lecce App
  • Categoria: News
  • Visite: 38

Festa della Madonna Addolorata a Galugnano

La venerazione della Madonna Addolorata e la folkloristica accoppiata con i muscari comosum accomunano due bellissimi borghi della Provincia di Lecce: Acaya e Galugnano, forse perché dal 1294 il feudatario Gervasio d’Acaya ebbe in concessione contemporaneamente i castelli delle due frazioni da Carlo I d’Angiò.

Così, nel corso dei festeggiamenti per la Madonna dell’Addolorata, la tradizione vuole che al classico culto religioso si affianchino una serie di manicaretti a base di pampasciuni, gustoso frutto della terra salentina, sapientemente cucinato dalle famiglie galugnanesi.

Quest’anno, l’Amministrazione Comunale di San Donato ha previsto per il 9 marzo all’interno del calendario di eventi per i festeggiamenti della Madonna una lunga serie di iniziative nella splendida cornice del Palazzo Dellanos.

Aprirà la giornata un incontro per ammirare la preparazione di piatti a base di “pampasciuni” da parte di chef rinomati del territorio alle 10, curata dall’Assessore alla Frazione, Ilenia Taurino.

Alle 17 un importante seminario introdotto dal Consigliere al Turismo, dott. Andrea Munno, vedrà intervenire sul tema il prof. Salvatore Tanieli, docente dell’Istituto Agrario, Massimo Vaglio, scrittore e gastronomo e il prof. Pietro Santamaria, responsabile del Progetto Biodiverso dell’Università di Bari, moderati da Pantaleo Rollo, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno.

A seguire una gara di ricette che vedrà sfidarsi gli iscritti con variazioni sul tema, tutte a base dell’ingrediente principe della giornata.

Concluderà la giornata alle 20 il concerto dei Bashaka Indie in Piazza Umberto I dove ad accogliere i visitatori ci saranno tanti stand gastronomici con piatti tipici della tradizione salentina.

“Grande fermento ed entusiasmo - spiega il Sindaco, dott. Alessandro Quarta - per l’appuntamento con la nostra tradizione ed altrettanto grande è l’attesa e la curiosità per la gara di ricette che coinvolgerà tantissimi concittadini che si sfideranno a suon di fornelli per tenere vivo il folklore del nostro comune che attrae visitatori e buongustai e valorizza un prodotto della nostra terra squisito e salutare”.

“Continua il processo di crescita e promozione del territorio - conferma Munno - attraverso la valorizzazione delle tradizioni e dei nostri prodotti, eccellenze che il resto del mondo invidia al Salento”.

“Il calendario di eventi previsti per Galugnano - conclude l’Assessore Taurino - sottolinea la ferma volontà che questa Amministrazione ha di mettere la frazione al centro, di farla scoprire a visitatori e concittadini, offrendo un punto di vista sempre nuovo ed affascinante”.

Comunicato stampa

Nella foto Palazzo Dellanos - Galugnano -

 

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.