Lecce App

Mobilità sostenibile: al via i monopattini elettrici di BitMobility

Ieri, 6 agosto 2020, stato presentato il nuovo servizio di sharing mobility voluto dal Comune di Lecce e offerto da BitMobility. Presenti il sindaco Carlo Salvemini, l’assessore alla Mobilità sostenibile Marco De Matteis, Michele Francione responsabile sviluppo operativo Italia BitMobility, Franco Fuccini coordinatore inter-regionale e Giuseppe Manta City manager Lecce dell’azienda.

 Bitmobility immette così sul territorio urbano 250 monopattini, distribuiti su 50 postazioni. Il cittadino potrà utilizzarli tramite l’app BitMobility sia in modalità “pay per use”, cioè in modo occasionale,  pagando 1€ di sblocco e 15 cent/min ad ogni noleggio, oppure sottoscrivendo una formula di abbonamento. Inserendo il codice promozionale LECCEBIT alla prima registrazione, si potrà beneficiare di 15 minuti di corsa gratuita.

 

Le formule di abbonamento sono 3 (Mensile, Orario e Sblocchi):

 

UNBITABLE Monthly, l’abbonamento mensile pensato per chi ogni giorno compie la tratta casa-lavoro in monopattino e vuole poter contare su un’unica tariffa di 24,99 euro al mese; una soluzione che consente di beneficiare di 2 sblocchi al giorno  (andata + ritorno) e di 30 minuti giornalieri, i minuti extra sono scontati al 50% (7,5 centesimi) così come gli sblocchi (50 centesimi).

All’abbonamento mensile si affiancano la tariffa Easy BIT, ideale per chi vuole concentrare l’uso in un’ora per fare tante commissioni: 5 euro per l’intero periodo e sblocchi illimitati.

Infine i pacchetti UNBLOCK che consentono sblocchi giornalieri e settimanali per chi vuole essere libero di usare il monopattino in qualsiasi momento risparmiando:

Daily offre sblocchi illimitati e 15′ gratuiti al costo di 3,90 euro per un giorno;

Weekly sblocchi illimitati e 110′ gratuiti al costo di 9,90 euro per una settimana;

I monopattini sono dotati di gps (quindi la loro posizione è sempre nota). Sugli stessi è attivo un sistema di allarme e pronto intervento per combattere furti e vandalismo.

 

Nella ZTL si potrà parcheggiare solo in prossimità degli stalli per bici e motorini. Attualmente gli stalli/parcheggi in zona centrale solo n. 14 ovvero 1,7 km quadrati e comprendono un’area di estensione di oltre 15km quadrati. Fuori dalla Ztl i monopattini potranno essere parcheggiati su tutto il perimetro urbano ma per chi parcheggerà in stalli individuati e segnalati all’interno della mappa sull’App è riservato uno sconto del 50% sullo sblocco.

 

In alcune aree della città, più trafficate, il monopattino andrà alla velocità di 10km/h: via Libertini, piazza Duomo, via Palmieri, Corso Vittorio Emanuele II, Piazza Sant’Oronzo,  via Rubichi, Piazza Castromediano, via Umberto I, via Trinchese fino a Piazza Martini. Non sarà consentito il passaggio in monopattino attraverso la Villa Comunale (giardini Garibaldi) e sul quadrato di Piazza Mazzini.

 

Il modello di monopattino immesso nell’area urbana è di tipo S3, solido e ben equilibrato con doppia forcella anteriore. Le ruote in materiale composito (non si forano e non si rompono), il sistema frenante sicuro: doppio freno a tamburo +EBS, ha un doppio led posteriore rosso per freno e visibilità posteriore e led frontale ad alta visibilità e catarifrangente bianco. Campanello acustico per segnalarsi.

 

Tutti i mezzi sono identificabili, anche dalla Polizia Locale, in quanto montano una Targa posteriore. 

 

Per tutte le informazioni tecniche è utile leggere le FAQ sul sito Bitmobility.it/faq/

 

BitMobility organizzerà piccole occasioni di incontro e didattica sull’utilizzo dei nuovi mezzi nelle giornate di venerdì e  sabato sera ( 7 agosto e 8 agosto) per le vie del centro, per spiegare il funzionamento ed il corretto utilizzo del mezzo.

 

“Quella della mobilità sostenibile è una strategia di mandato che si compone di più iniziative, progetti e strumenti che sono come le tessere di un mosaico che va a comporsi, oggi ne posizioniamo un’altra, nuova – dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salvemini – a breve posizioneremo altre tessere: il bike sharing elettrico e poi lo scooter sharing elettrico. Tutto questo per potenziare le alternative all’uso dell’automobile privata e offrire maggiori opportunità di alleggerimento del traffico veicolare, accompagnando tutto con il potenziamento dei servizi di trasporto pubblico locale. Crediamo che il monopattino elettrico sia un mezzo nuovo, moderno e perfettamente coerente con le abitudini di vita e con le condizioni climatiche della nostra città, che è pianeggiante, gode di un clima mite per lunghi mesi all’anno, è una città universitaria, quindi questo servizio si presta ad essere utilizzate da più soggetti. Attraverso l’uso quotidiano che di questo servizio verrà fatto, siamo pronti con l’azienda rilevare le informazioni utili per tararlo sempre più e sempre meglio ai bisogni e alle necessità della nostra comunità”

 

“Crediamo nella sharing mobility, abbiamo lavorato in questa direzione fin da subito, attraverso la realizzazione di corsie preferenziali e bike lane in città, che sui viali serviranno a garantire uno spazio di percorrenza più sicuro anche a questi mezzi – dichiara l’assessore alla mobilità  sostenibile Marco De Matteis – e garantendo manutenzione ai percorsi ciclabili esistenti e la realizzazione di nuove piste ciclabili.  Questo nuovo servizio sarà utile per contribuire a decongestionare il traffico. Invito i cittadini a utilizzare i monopattini con responsabilità: il monopattino non è pericoloso è l’uso che se ne fa a renderlo più o meno sicuro, ma questo vale per qualsiasi mezzo di trasporto. Da parte nostra abbiamo fatto una prima mappatura indicando all’azienda luoghi sensibili dove il monopattino deve comportarsi in maniera differente: sul quadrato di Piazza Mazzini non si potrà utilizzare, così come nella Villa Comunale. In altri luoghi, come la direttrice pedonale da Mazzini - Porta Rudiae la velocità di utilizzo sarà limitata a 10 km orari. Nella Ztl i monopattini potranno essere parcheggiati solo in prossimità degli stalli per bici e motorini, che cercheremo di implementare ulteriormente”

 

“Ringrazio il sindaco e l’assessore per averci dato la possibilità di attivare il servizio sin da subito, perché la stagione estiva è quella migliore per cominciare a utilizzare il monopattino elettrico – detto il responsabile sviluppo operativo Italia BitMobility Michele Francione - Il veicolo ha alti standard di sicurezza e confort, ha una doppia forcella che consente di sostenere molto le buche, ha doppio freno, un parafango con targa, anche per identificare più facilmente chi commette infrazioni. Ricordiamo che i monopattini possono essere utilizzati a partire dai 14 anni con casco obbligatorio fino a 18 anni e che da mezz’ora prima del tramonto del sole è obbligatorio indossare il giubbetto catarifrangente

Comunicato stampa

Nella foto il sindaco di Lecce e l'assessore alla mobilità

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.