Lecce App
  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 146

Nati per leggere: nuovo presidio alla biblioteca ''OgniBene''. Un libro per ogni nuovo nato leccese

Un libro in regalo a ogni neonato di Lecce potrà essere ritirato alla biblioteca OgniBene, che diventa presidio in città del progetto Nati per Leggere. L'adesione è stata deliberata dalla giunta comunale nell'ultima seduta e la consegna ai nati nel 2022, per questa prima edizione, avverrà all'inizio di dicembre.  

Nati per Leggere è un programma nazionale di promozione della lettura rivolto alle famiglie con bambini in età prescolare, promosso dall’Associazione Culturale Pediatri, dall’Associazione Italiana Biblioteche e dal CSB - Centro per la Salute del Bambino Onlus.

Il programma è attivo su tutto il territorio nazionale con circa 800 progetti locali, che coinvolgono più di 2000 comuni italiani, promossi da bibliotecari, pediatri, educatori, enti pubblici, associazioni culturali e di volontariato.

Dal 1999, Nati per Leggere opera in Italia con l'obiettivo di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita, perché leggere con una certa continuità ai bambini, come confermano i più recenti studi sulla materia, ha una positiva influenza sul loro sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale, con effetti significativi per tutta la vita adulta.

La biblioteca civica OgniBene, inaugurata il 20 marzo di quest'anno, è uno spazio di comunità e di cittadinanza che si fonda su un concetto innovativo di biblioteca non come semplice luogo di consultazione e di prestito, ma come luogo di aggregazione, di socialità, di incontro intergenerazionale e di lotta alle povertà educative e alle disuguaglianze. Per questo si configura come luogo ideale e privilegiato dove istituire il primo presidio Nati per Leggere di Lecce.

Tante le attività e le iniziative che rientrano nel progetto, a partire, come detto, dall'istituzione del dono del libro ai nuovi nati: tutti i bambini nati nel Comune di Lecce riceveranno in dono un libro della selezione Nati per Leggere acquistato dal Comune e consegnato in biblioteca preferibilmente durante la settimana nazionale Nati per Leggere, che si svolge ogni anno nella seconda metà di novembre. Poi, saranno realizzati incontri con famiglie in attesa e neogenitori per illustrare i benefici della lettura ad alta voce, i libri a disposizione in biblioteca e le tipologie di volumi più adatte ai loro bambini; saranno organizzati appuntamenti di lettura specificatamente rivolti alla fascia di età fino ai 3 anni, sarà ampliata la dotazione libraria della biblioteca con l'inserimento dei libri in altre lingue selezionati nell'ambito del progetto NpL “Mamma Lingua”, per far scoprire ai bambini italiani che esistono lingue differenti dalla propria affinché si sentano cittadini del mondo e, al tempo stesso, un'opportunità per valorizzare la lingua madre dei bambini con genitori stranieri.

Altre attività all'interno del presidio Nati per Leggere prevedono il coinvolgimento dei pediatri della città, dei centri vaccinali e dei consultori familiari e l'adesione alle campagne e alle iniziative nazionali e regionali di Nati per Leggere.

«L'Amministrazione comunale – dichiara l'assessora alla Cultura Fabiana Cicirillo – ha fra i suoi obiettivi di mandato avvicinare sempre più cittadini ai libri e alla lettura. A questo scopo sono nate le nostre due biblioteche civiche, in questa direzione va l'adesione al progetto Nati per Leggere e l'istituzione del presidio alla biblioteca OgniBene. Se vogliamo, infatti, avviare un'inversione di tendenza rispetto agli indici di lettura che danno la Puglia in coda alle classifiche, dobbiamo lavorare soprattutto sui bambini, a partire proprio dalla nascita, visto che tutte le ricerche fatte sulla materia illustrano notevoli benefici, per esempio, legati alla lettura dei libri e delle storie a voce alta nel loro sviluppo cognitivo».

Comunicato stampa

La biblioteca "OgniBene" si trova all'interno del complesso degli Agostiniani

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 96

Festival del Cinema Europeo, XXIII edizione

È stata presentata oggi a Lecce la XXIII edizione del Festival del Cinema Europeo, diretta da Alberto La Monica, che si terrà dal 12 al 19 novembre presso il Multisala Massimo di Lecce.

Sono dieci i film in concorso che si contenderanno l’Ulivo d’Oro Premio Cristina Soldano, opere prime provenienti da tutta Europa e che saranno presentate in lingua originale durante il Festival da registi e dai protagonisti.

Quest’anno la direzione di FCE ha voluto esprimere sostegno all’Ucraina dedicando uno spazio alla sua cinematografia con una rassegna di 5 film e un incontro con cineasti, interpreti, produttori e col direttore del Molodist Int. FF di Kyiv, Andriy Khalpakhchi. L’appuntamento è previsto venerdì 18 novembre con la regista Solomiia Tomashchuk, i registi Andriy Kokura e Maryan Bushan, l’attrice Anastasia Karpenko, la produttrice Olga Matat e con il direttore Khalpakhchi per conoscere queta nazione così ferita anche attraverso il suo cinema. Un cinema capace di dare spazio anche a giovanissimi cineasti e che sta ottenendo numerosi riconoscimenti internazionali.

Tra le cineaste francesi più amate dal pubblico e dalla critica, con importanti riconoscimenti ottenuti in tutto il mondo, Claire Denis è la protagonista del Cinema Europeo. La XXIII edizione del Festival propone una rassegna dei titoli più interessanti della sua cinematografia e il suo ultimo, Incroci sentimentali, nelle sale con Europictures il 17 novembre.

Mentre il protagonista del cinema italiano è Sergio Rubini il cui tributo comprende una retrospettiva dei film più rappresentativi della sua carriera, un incontro moderato da Enrico Magrelli e la consegna dell’Ulivo d’Oro alla Carriera.

Anteprime ed Eventi al Festival con il film di apertura Il tempo dei giganti di Davide Barletti e Lorenzo Conte, alla presenza dei registi, che narra il viaggio di Giuseppe verso la terra del padre, nella Piana degli ulivi monumentali, laddove è imminente l’arrivo di un’epidemia che sta uccidendo milioni di alberi d’ulivo, stravolgendo paesaggio, economia e relazioni umane; The Christmas Show di Alberto Ferrari che sarà al Festival insieme a Raoul Bova e Serena Autieri nelle sale il 17 novembre distribuito da Viva Productions in collaborazione con Altre Storie e Adler Entertainment; La prima regola di Massimiliano D’Epiro presente a Lecce il 19 novembre. In uscita il 1° dicembre distribuito da Notorius Pictures.

Come ogni anno il Festival presenta la Vetrina Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia promuovendo alcune delle attività del CSC come una selezione di lavori e film di diploma degli allievi delle varie sedi della Scuola Nazionale di Cinema. Quest’anno alla presenza della Presidente Marta Donzelli sarà presentata la versione in 4k del film La voglia matta di Luciano Salce (1962) a opera di CSC-Cineteca Nazionale in collaborazione con Compass Film S.r.l. che ha messo a disposizione i negativi scena e colonna. Tutte le lavorazioni sono state realizzate presso il laboratorio Studio Cine S.r.l. Un’occasione per ricordare Ugo Tognazzi con suo figlio Ricky che presenterà il libro, Il Rigettario - Fatti, misfatti e menù disegnati al pennarello di Ugo Tognazzi ( Fabbri, ediz. illustrata, 2022).

Per il Premio Mario Verdone, giunto alla sua XIII edizione, sono stati annunciati i finalisti di questa edizione: Laura Samani per PICCOLO CORPO, Giulia Louise Steigerwalt per SETTEMBRE, Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis per RE GRANCHIO. Il Premio è istituito in accordo con la famiglia Verdone dal Festival del Cinema Europeo, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia e il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. La Giuria è costituita da Carlo, Luca e Silvia Verdone che scelgono il vincitore tra gli autori selezionati. La consegna il 19 novembre 2022 durante la serata finale del Festival.

Una edizione del Festival che vedrà protagonista la città di Lecce con una programmazione serale che proporrà ai cittadini spettacoli, concerti ed eventi ogni sera, a ingresso gratuito. Il primo appuntamento è con la festa di apertura del Festival con il concerto di Cesare Dell’Anna. Sono previsti poi appuntamenti con la banda di Monteroni, il film-concerto Cosa rimane di Europa, un viaggio nel Mediterraneo, alla ricerca del mito fondativo di Europa, la conquista dell’armonia attraverso il canto e la musica; un omaggio a Carmelo Bene con Morte e rinascita di Carmelo di Cosimo Damiano Damato ed Erica Mou; la presentazione del libro Il rigettario. il Festival Party con il dj producer Fabio Tosti. Special Guest: Nicola Conte. 

Comunicato stampa

Per ulteriori approfondimenti sul programma del festival vi rimandiamo al sito del Fce https://www.festivaldelcinemaeuropeo.com/

 Nella fotocopertina Between Us, uno dei film omaggio al cinema ucraino

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 84

Halloween ricercato ed esclusivo all'Acaya Golf Resort: Toffi, Mckay, Patisso e Street Angel in consolle

Ritornano, in occasione di Halloween, le eleganti feste dell'Acaya Golf Resort & SPA che, organizzate dallo staff Malè, puntano da sempre ad offrire l'eccellenza.

Lunedì 31 ottobre, le ricercate atmosfere dell'incantevole hotel incastonato nella rigogliosa vegetazione mediterranea incontrano quelle più tenebrose e misteriose della notte delle streghe.

Vampiri, mostri, personaggi horror, l'abbigliamento in maschera è consigliato per essere ancor più calati nel contesto, ma è consentito anche solo un dress code elegante, possibilmente dai toni dark.

Intrattenimento anni '70, '80  e '90 in pista con musica italiana e puro divertentismo per scatenarsi tutta la notte. In consolle dj Sandro Toffi, Johnny Mckay, Patisso e Street Angel. Voice Marco Abati.

Consigliabile il biglietto in prevendita (euro 11) per saltare la fila.

L'elenco dei punti vendita presenti è disponibile sul sito www.malèdiscoteca.it dal quale si possono direttamente acquistare i biglietti.

Infoline tel. 349 7002030

Indicazioni per la location: Strada comunale di Acaya, km 2 - Lecce

Comunicato stampa

 

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 103

''Mieru, pezzetti e cazzotti'', quinta edizione

Venerdì 21 e sabato 22 ottobre, il Mercatino delle Arti e delle Etnie ospita la quinta edizione della festa "Mieru, pezzetti e cazzotti” organizzata dall’agenzia di spettacolo Ep Music di Andrea Poci.

La prima serata avrà inizio alle 20 e sarà riservata al “Karaoke Lesionato” anni ‘90 condotto dai The Lesionati di Giampaolo Catalano Morelli e Pasquale Zonno. Al termine del karaoke verranno premiati i migliori cantanti del pubblico, dopo essersi esibiti nell’ambito di un evento all’insegna del divertimento.

Sabato sera la manifestazione entrerà nel vivo al medesimo orario con il live di Enzo Petrachi, che darà sfogo a tutto il suo repertorio artistico sulle note della FolkBand per dare vita ad uno show nel segno delle tradizioni popolari. La gara di  pasticcioti e di punchingball colorerà di goliardia la serata alla quale prenderanno parte attiva Emanuela Sparapano e Lino Perrone di TeleRama.

Ingresso gratuito.

 

''Mieru, pezzetti e cazzotti'', quinta edizione

Venerdì 21 e sabato 22 ottobre

Mercatino delle Arti e delle Etnie

Viale Aldo Moro, Lecce

Comunicato stampa

 

Nella fotocopertina Enzo Petrachi

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 119

''Conversazioni sul futuro'', nona edizione

Tutto pronto a Lecce per la nona edizione di Conversazioni sul futuro che da giovedì 13 a domenica 16 ottobre (ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti) proporrà un intenso programma di talk, presentazioni, proiezioni, laboratori, monologhi.

Il Festival è ideato, organizzato e promosso dall’associazione Diffondiamo idee di valore con il coordinamento generale e la direzione artistica di Gabriella Morelli, in collaborazione con Regione Puglia, Comune di Lecce, Polo BiblioMuseale e numerose realtà pubbliche e private. Come sempre molto ricco il parterre di ospiti nazionali e internazionali che si alterneranno in vari luoghi del capoluogo salentino, dal centro storico alle periferie.

«Dal 2013 cerchiamo di raccontare il mondo nella sua contemporaneità e di ragionare sul futuro che ci aspetta. In questi anni abbiamo pensato al nostro Festival come a un progetto, un grande laboratorio aperto ai suggerimenti e alle proposte provenienti dall’attualità e dal territorio», sottolinea Gabriella Morelli. «L’ottava edizione propone 4 giorni, 80 appuntamenti, 170 speaker nazionali e internazionali: eppure lo spazio e il tempo a disposizione non bastano mai per quello di cui vorremmo parlare», prosegue la direttrice artistica del Festival. Si discuterà di ambiente, arte, attivismo, cinema, creatività, design, diritti, economia, esteri, giornalismo, illustrazione, libri, lingua, musica, podcast, satira, scienza, sociale, storia e molto altro. «Il palinsesto è dettato dall’attualità e dalle importanti questioni che governano le dinamiche delle nostre vite e delle nostre scelte, anche quotidiane. Raccontiamo le storie e le persone che si muovono, con intensità e coraggio, intorno a questi temi. Cerchiamo di farlo nel modo più alto e completo possibile. Il nostro obiettivo è quello di capire (innanzitutto) e di fornire strumenti utili di consapevolezza. Non si veda in questo programma così denso solo una scaletta di eventi. Provate invece a immaginare una sequenza di forme, consistenze, tonalità, andature che, in fondo, rispecchiano la fetta di mondo che ci accoglie in tutta la sua bellezza e in tutta la sua ferocia».

Tra gli speaker, solo per fare qualche nome (qui l'elenco completo), il giudice della Corte penale internazionale dell’Aja Rosario Aitala, il graphic designer Riccardo Falcinelli, la regista afghana Sahraa Karimi, la scrittrice ucraina Yarina Grusha Possamai (in collegamento da Kiev), lo scienziato Riccardo Valentini (componente dell'IPCC vincitore nel 2007 del premio Nobel per la Pace), il direttore dell'Ansa Luigi Contu e i giornalisti Ezio Mauro, Riccardo Luna, Francesco Costa, Flavio Tranquillo, Francesca Mannocchi, il presidente di TIM Salvatore Rossi, il presidente della Fondazione Sylva Luigi de Vecchi, i medici Giuseppe Remuzzi, Edoardo Mocini e Nicola Macchione, l'ideatore di Caterpillar Massimo Cirri, il musicista e produttore (tre volte Maestro Concertatore della Notte della Taranta) Mauro Pagani, l'attore e regista Marco Paolini in dialogo con l'avvocata Alessandra Ballerini, il regista Daniele Vicari, la fumettista e graphic journalist Takoua Ben Mohamed, le scrittrici Esperance Hakuzwimana e Francesca Cavallo, il presidente del Centro per il libro e la lettura Marino Sinibaldi, la sociolinguista Vera Gheno, l'autore comico Saverio Raimondo, il filosofo Bruno Mastroianni, la responsabile comunicazione di Emergency Simonetta Gola. Info e programma sul sito www.conversazionisulfuturo.it, su Facebook, Instagram e Twitter.

Il Festival Conversazioni sul futuro è organizzato dall’associazione Diffondiamo idee di valore, con il coordinamento di Gabriella Morelli in collaborazione con Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Polo Biblio-Museale della Puglia, Biblioteca Bernardini, Museo Castromediano, Cineporti di Puglia (nell’ambito di "Promuovere il cinema e i suoi luoghi", intervento di Apulia Film Commission e Regione Puglia, finanziato con le risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020), Università del Salento, Ordine dei giornalisti della Puglia, Agorà Design, CMCC - Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, Dajs - Distretto Agroalimentare di Qualità Jonico Salentino, Palazzo BN, Fermenti Lattici (nell'ambito del progetto "Titoli di viaggio - Itinerari di lettura ad alta voce” finanziato dal Cepell - Centro per il libro e la lettura) e con il contributo dell'Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo. Partner del festival Amnesty International - Italia, Arva, Boboto, Coolclub, Concorso letterario Lingua Madre, Officine Cantelmo, Officine Culturali Ergot, Poster for tomorrow, Scholars at risk, Virulentia Film, SantaMaria Viaggi e Spinelli Caffè. Libreria ufficiale Liberrima. Mobility partner Salentauto, Guglielmo de Nuzzo spa e Zemove. Un grazie a Arco Suite, Arryvo, Cantine Candido, Dimora storica Le Perle, Gusto Liberrima - All'Ombra del Barocco, Hotel delle Palme, Mad, Palazzo Belsanti, Palazzo Rollo, Risorgimento Resort, Tabisca, White Suite.

 

Per conoscere nel dettaglio il ricco programma vi rimandiamo al sito  www.conversazionisulfuturo.it

INGRESSO LIBERO E GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI

Comunicato stampa