Lecce App
  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 123

Riapre al pubblico la Biblioteca Bernardini di Lecce

Attraverso il portale bibliando.it, la messaggistica WhatsApp e i nostri canali social, in questi mesi di chiusura obbligatoria delle biblioteche e dei luoghi della cultura abbiamo tenuto vivo il rapporto con chi ha sempre “abitato” con partecipazione la Biblioteca Bernardini. Centinaia di utenti, che per noi sono compagni di strada di un percorso comune di conoscenza, costantemente sono rimasti aggiornati sulle nostre iniziative di ricerca e progettualità culturale.

Ora però è tempo di tornare negli spazi della biblioteca, per condividere in presenza questo percorso corale. 

L’ordinanza del Ministero della Salute del 9 febbraio scorso ha infatti consentito il passaggio della Puglia alla fascia di zona gialla con la conseguente possibilità di riapertura degli istituti culturali. 

Riapriamo quindi lunedì alle ore 8.00 con accesso contingentato. All’interno saranno garantite tutte le norme di sicurezza anti-Covid. Per poter accedere alla sala lettura e agli altri ambienti della Biblioteca Bernardini bisognerà infatti prenotarsi al numero WhatsApp 0832.37.35.76, o autenticandosi dal proprio spazio personale su bibliando.it. In alternativa, si potrà prenotare l’accesso attraverso l’app ioPrenoto. 

La biblioteca sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.00. Ricordiamo inoltre che il Museo Castromediano riaprirà i propri spazi il 5 marzo in occasione dell’inaugurazione della grande mostra su Paolo Giolipromossa nell’orbita del bando Italian Council del Ministero dei beni culturali. 

Lunedì 15 febbraio riapriremo al pubblico – presso l’attigua chiesa di San Francesco della Scarpa – la mostra HOME LANDSCAPE, esposizione in anteprima nazionale della collezione di design della Level Project disegnata da Francesco Spada, etica e filosofia del progetto: spazi di riflessione di un “Maestro del design mediterraneo contemporaneo” (New York Times).

L’esposizione sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 20.00.

Home Landscape è un progetto promosso da Regione Puglia – assessorato all’industria turistica e culturale e Polo biblio-museale di Lecce, con il patrocinio di Apulia Film Commission, Provincia di Lecce, Città di Lecce, Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della Provincia di Lecce, Confidustria Lecce e la collaborazione di Bauhaus. Progettazioni d’interni e Daf design. Tra i partners anche Vestas e Palazzo BN.

La filosofia del progetto di un design eclettico e sostenibile, capace di coniugare etica ed estetica, impegnandosi in riflessioni a maglie larghe che vanno da un rapporto simbiotico uomo-natura al rispetto delle biodiversità, al concetto di viaggio inteso come esperienza e unione di stili, culture, tradizioni e visioni: è questo il concept alla base di ciò che Level Project e Francesco Spada hanno elaborato insieme con una nuova collezione di arredi ricercati posizionati come sculture-installazioni nello spazio architettonico di san Francesco della Scarpa, attraverso un allestimento immersivo

Level project 

Level project, azienda italiana leader sul mercato internazionale nel segmento d’arredo Contract civile e navale di alta gamma (con sedi a Galatina, Aradeo, Pisa, Lugano, Londra, New York, Miami e Doha) presenta in anteprima la sua prima collezione di design d’interni, ideata e progettata dalla sua nuova Divisione Design e realizzata nel Centro di produzione di Galatina. 

 

 

 

www.levelprojectitalia.com

 

 

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 84

''Amore arancione'': in uscita il cortometraggio e il singolo dei ''The Lesionati'' prodotto da Manu Funk

L’amore ai tempi del Coronavirus in salsa romantico-ironica. Da oggi spopolerà in rete il nuovo video corale a tinte dissacranti dei “The Lesionasti”, all’antivigilia di San Valentino. Il cortometraggio intitolato “Amore arancione” realizzato all’insegna della satira è stato ideato per regalare un sorriso nel bel mezzo di una pandemia, che ha abbassato la soglia dell’umore a milioni di persone. Un momento di allegria regalato al popolo del web in un periodo storico molto difficile.

I dissacratori del web più famosi del Salento tornano sui social network interpretando goliardicamente la festa degli innamorati ai tempi del lockdown. Il corto verrà caricato sui social e su YouTube, in attesa della canzone inedita che prenderà l’intitolazione del cortometraggio (Amore arancione) e in uscita per il 16 febbraio su tutte le piattaforme digitali.

Si tratta di un brano satirico dalle sonorità indie e pop, scritto e cantato da Giampaolo Catalano Morelli e prodotto dal cantautore salentino Manu funk per l’etichetta “Funkeria Records”. Dai social network ai digital store passando per YouTube, la comicità esilarante dei The Lesionati farà il giro della rete in pochi giorni per disseminare gioia in un periodo critico. E la veste satirica del lavoro artistico incontrerà la vena parodiale di un gruppo affiatato che, dopo oltre un decennio, continua a produrre contenuti originali da risate a crepa pancia.

La protagonista del video sarà le giovane Stefani Bruno. La bella attrice classe ‘95, trapiantata da anni nel Salento e originaria di Vercelli, sarà il fulcro di un cortometraggio impreziosito dalla comicità inconfondibile di Pasquale Zonno Cacudi Show (trasformista salentino dominatore di Tik Tok) e dall’energia dell’inossidabile Toni Tinelli (volto noto del Big Mama di Maglie e dj resident del Praja di Gallipoli).

Il corto è stato girato tra le meraviglie monumentali e architettoniche del centro storico di Lecce. Uno sfondo che brulica di arte e storia intorno al quale si sviluppano le vicende amorose della coppia protagonista della storia. Nel video esilarante prodotto da Manu Funk saranno parte integrante gli amici della coppia, che vorrebbero fare tante cose ma sono impossibilitati dalle restrizioni e dai numerosi  Dpcm che si sono susseguiti per un anno intero. “Siamo pronti a sbarcare sul web parodiando e satireggiando su questo difficile momento storico in cui l’Italia è divisa suo malgrado in zone di colore - spiega Giampaolo Catalano Morelli -, dal rosso passando per l’arancione finendo col giallo”. Le riprese del video sono state realizzate da Gino Brotto di “Lecce Video”, mentre mix e mastering sono stati targati da Alex Fazzi presso gli studi di Funkeria Records

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 116

Comunicazione sociale: ''Free Patrick Zaki, prisoner of conscience''

Da oggi, lunedì 8 febbraio 2021, a Bologna e in numerosi comuni italiani saranno affissi i 10 manifesti vincitori di “Free Patrick Zaki, prisoner of conscience”, edizione speciale del concorso internazionale di comunicazione sociale "Poster For Tomorrow".

I poster di Moises Romero (Messico), Zlatan Dryanov (Bulgaria), Christopher Scott (Ecuador), Rashid Rahnama (Iran), Andrea Rodrigues e Rita Reis (Portogallo) e degli italiani Mattia Pedrazzoli, Massimo Dezzani, Arianna Posanzini e Michele Carofiglio sono stati selezionati in due fasi successive da una giuria internazionale, tra gli oltre 900 provenienti da quasi 50 Paesi in tutto il mondo.

L’obiettivo del contest, ideato da Amnesty International Italia, dal festival salentino Conversazioni sul futuro dell'associazione Diffondiamo idee di valore, in collaborazione con il Festival dei Diritti Umani di Milano e l'Associazione Articolo 21, con il patrocinio dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna e del Comune di Bologna, è quello di unirsi, con il linguaggio dell’arte e della creatività, alle donne e agli uomini che nel mondo chiedono a gran voce l’immediata liberazione di Patrick Zaki, studente in carcere esattamente da un anno nel suo Paese come prigioniero di coscienza, detenuto esclusivamente per il suo lavoro in favore dei diritti umani e per le opinioni politiche espresse sui social media.

Questi dieci poster saranno affissi dunque a partire da lunedì 8 febbraio – anniversario della convalida dell’arresto di Zaki – a Bologna, città dove vive e frequenta il Master Gemma e che gli ha conferito la cittadinanza onoraria, e nelle altre città e nei luoghi pubblici e privati che hanno già aderito e continuano ad aderire in queste ore all’iniziativa (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Al momento sono arrivate formali adesioni di alcuni capoluoghi di provincia (Bari, Brindisi, Lecce, Napoli, Palermo, Taranto e Torino), di altri piccoli comuni pugliesi (Ruvo di Puglia, Corigliano d'Otranto, Trepuzzi, Surbo, Castrignano de' Greci, Acquarica/Presicce, Tricase, Corsano, Tiggiano), dalla Scuola Normale Superiore di Pisa e dalle Università di Catania, di Trento e del Salento, da ADI - Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca in Italia, USIGRAI - Unione Sindacale Giornalisti Rai, FNSI - Federazione della stampa nazionale italiana, LegaCoop Puglia, dalla maratona musicale Voci x Zaki - Voci x la libertà (che si terrà sempre l'8 febbraio).

Tante le manifestazioni di sostegno attraverso messaggi e condivisioni social di numerose personalità del mondo della cultura e dello spettacolo come, tra le altre, Paolo Fresu, Alessandro Bergonzoni, Edoardo Winspeare, Subsonica, Luca Barbarossa.

La giuria era composta dalle giornaliste Annalisa Camilli, Francesca Mannocchi, Marta Serafini, Laura Cappon, dal giornalista Riccardo Luna, dalla designer canado-italiana, advisor di Poster for Tomorrow Ginette Caron, dall’architetto, designer e curatore indipendente Marco Rainò, dall’artista e attivista Gianluca Costantini, dalla graphic journalist italotunisina Takoua Ben Mohamed, dall’attivista Maryam Al Khawaja (Bahrein), dall’artista e attivista iraniano che vive e lavora in Francia Kianoush Ramezani e da un gruppo di designer e graphic designer formato da Marisa Gallen (Spagna), Cédric Gatillon (Francia), Mila Mars Melank (Bosnia ed Erzegovina), Francesco Poroli (Italia), Pavel  Pisklakov (Russia), Teresa Sdralevich (Belgio), Agnieszka Ziemiszewska (Polonia).

L’APPELLO

Il 7 febbraio 2020 Patrick Zaki, studente egiziano del Gemma (Master Erasmus Mundus che si occupa di “Women’s and Gender Studies”) dell'Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, viene fermato all’Aeroporto del Cairo, appena atterrato con un volo proveniente dall’Italia. Dopo diverse ore di sparizione forzata, ricompare il giorno dopo, 8 febbraio, di fronte alla procura della città di Mansura per la convalida dell’arresto. Il mandato di cattura contiene le accuse di minaccia alla sicurezza nazionale, incitamento a manifestazione illegale, sovversione, diffusione di notizie false e propaganda per il terrorismo. Dopo estenuanti rinvii, le prime due udienze del processo si tengono però solo a luglio. Nella seconda, quella di domenica 26, il giovane studente – visibilmente dimagrito – incontra i suoi avvocati per la prima volta dal 7 marzo. Il 25 agosto, sempre per la prima volta da marzo, vede sua madre, per un breve colloquio. Il 7 dicembre il giudice della terza sezione del tribunale antiterrorismo del tribunale del Cairo annuncia il rinnovo per 45 giorni della custodia cautelare. Il 19 dicembre Patrick incontra nuovamente la madre nel carcere di Tora. «Sono fisicamente e mentalmente esausto, non ne posso più di stare qui e mi deprimo a ogni tappa dell’anno accademico mentre sono qui invece che con i miei amici a Bologna», le racconta. In questi mesi la famiglia ha ricevuto solo due brevi lettere a fronte delle almeno 20 che il ragazzo aveva scritto e inviato. Noi riteniamo che Patrick Zaki sia un prigioniero di coscienza detenuto esclusivamente per il suo lavoro in favore dei diritti umani e per le opinioni politiche espresse sui social media. Dedichiamo questa iniziativa a tutte le persone prigioniere di coscienza rapite, torturate, sparite, recluse ingiustamente. E a tutte le giovani e i giovani che girano il mondo per studiare, ricercare, condividere, costruire una società migliore.

I PROMOTORI

Amnesty International è un’organizzazione non governativa internazionale impegnata nella difesa dei diritti umani. Lo scopo di Amnesty International è quello di promuovere, in maniera indipendente e imparziale, il rispetto dei diritti umani sanciti nella Dichiarazione universale dei diritti umani e quello di prevenirne specifiche violazioni.

Poster For Tomorrow nasce nel 2009 come un modo, per un gruppo di designer, di attirare l’attenzione sul tema della censura diffusa in tutto il mondo. Rapidamente si è trasformato in un movimento internazionale per promuovere il diritto alla libertà di espressione di ogni uomo e donna, l’abolizione della pena di morte, il diritto all’istruzione, l’uguaglianza di genere, il diritto alla casa e al lavoro. Nel corso di questi anni si è creata una vasta comunità di designer attivamente coinvolti nella comunicazione sociale e sono stati organizzati oltre 100 dibattiti, 1500 mostre e oltre 300 workshop in scuole e università in tutto il mondo. Nelle prime undici edizioni del concorso sono stati inviati oltre 45mila poster da tutto il mondo.

Da quasi dieci anni, l’associazione culturale DIV – Diffondiamo idee di valore promuove l’organizzazione di eventi sociali e culturali in Puglia. I suoi progetti principali sono il festival multidisciplinare “Conversazioni sul futuro” (dal 2013) e la rassegna di giornalismo e comunicazione politica “Io non l’ho interrotta” (dal 2015).

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 107

Lecce. Nuovi calendari di raccolta differenziata porta a porta: il 15 febbraio partirà il nuovo servizio nel Centro Urbano

Da lunedì 15 febbraio cambieranno i calendari di raccolta differenziata porta a porta nel Centro Urbano. Il territorio del Centro Urbano sarà suddiviso in zona A “Circonvallazione, zona B “Viale della Libertà – Caliò Pomponio”, zona C “Partigiani - San Guido”, zona D “Stazione – via Monteroni”, zona E “Villa Convento – San Pio”, zona F “Adriatica – Santa Rosa” e Centro Storico ed i calendari di raccolta saranno differenti per utenze domestiche e utenze non domestiche.

Nel frattempo, i cittadini stanno ricevendo nelle proprie abitazioni la nuova brochure informativa contenente tutte le indicazioni per usufruire in maniera corretta dei servizi ed un volantino sul quale è riportata la data di avvio dei nuovi calendari di raccolta, ossia lunedì 15 febbraio 2021. 

Come è noto, l'ampliamento dei servizi di raccolta differenziata prevederà una presa fissa a settimana di vetro e metalli per tutte le utenze domestiche, per la quale sarà fornito a tutti un apposito mastello verde. Fino alla consegna del nuovo mastello verde (che partirà a breve), le utenze domestiche delle zone A ed F dovranno conferire vetro/metalli all’interno del mastello di colore blu già in dotazione mentre le utenze domestiche delle zone B, C, D ed E dovranno conferire all’interno del mastello di colore grigio. Non cambia nulla per le utenze domestiche del Centro Storico che hanno già nella propria dotazione la pattumella di colore verde. Nei condomini occorre continuare a conferire nei carrellati di colore verde già in dotazione.

Le modifiche sostanziali rispetto agli attuali calendari riguardano le utenze domestiche delle zone oggi definite Centro Urbano 1.0 e Centro Urbano 2.0 dove la raccolta di vetro/metalli sarà settimanale e non più a settimane alterne. Anche per la raccolta del secco residuo è previsto un aumento delle frequenze, si passerà infatti a due ritiri settimanali.

Fino alla data di avvio le utenze dovranno continuare a seguire gli attuali calendari raccolta differenziata porta a porta.

 

Le brochure saranno anche disponibili in formato pdf stampabile sul sito lecce.montecosrl.it dalla sezione “Servizi Nella Tua Città” al link http://lecce.montecosrl.it/it/i-servizi-nella-citt%C3%A0?comune=1 e consultabili dall’App Monteco Srl scaricabile gratuitamente per iOS e Android.

 

Per la buona riuscita del nuovo Servizio è richiesta la massima collaborazione di tutte le utenze.

 

Per qualsiasi ulteriore dettaglio e chiarimento è possibile consultare il sito lecce.montecosrl.it e scaricare l’App. tali canali sono utili anche per prenotare il ritiro di ingombranti, consultare il rifiutologo, ecc. 

 

In caso di dubbi sulla raccolta differenziata, è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

o chiamare il Numero Verde 800 80.10.20 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle ore 19:00 e sabato dalle ore 08:00 alle ore 16:00.

 

È inoltre sempre possibile contattare lo Sportello Ambiente del Comune di Lecce tramite telefono allo 0832 682583 e e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: News
  • Visite: 128

''Ieu su sabbia e tie si mare''. In uscita il primo singolo della salentina Rebell

Singolo d’esordio per la giovane cantante salentina Rebell. Il brano si intitola “Ieu su sabbia e tie si mare” (Io sono sabbia e tu sei mare), in uscita domenica 31 gennaio in tutte le piattaforme digitali. Data in cui l’artista emergente verrà presentata a Telerama in occasione della trasmissione “In Famiglia”.

Rebell ha maturato esperienze nel panorama della musica popolare come vocalist nella Folkorchestra di Enzo Petrachi, noto cantautore leccese. Il pezzo è caratterizzato da una pizzica prodotta da EP Music e arrangiata da Enzo Petrachi. Il testo del singolo è stato scritto da Luca Renna e  cantata sulle note della  fisarmonica del maestro Tanino Delli Carri. Musica di Enzo Petrachi. 

Comunicato stampa

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.