Logo

Carlo Salvemini: ''Il Comune impegnato a far rispettare le misure del Dpcm e dell'ordinanza regionale''

Il sindaco di Lecce Carlo Salvemini all’indomani del nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di Covid19 e alla nuova ordinanza della Regione Puglia sulle misure di contenimento del contagio, informa i cittadini sulle novità che interessano il territorio e sull’impegno del Comune, “con le sue risorse umane, con gli agenti della Polizia Locale, con gli operatori della Protezione Civile, a garantire e assicurare che le misure individuate come fondamentali per il contenimento del contagio vengano osservate”.

Di seguito il testo del messaggio:

 “Concittadine, concittadini, nella notte il Presidente Conte ha firmato un nuovo decreto che contiene nuove mìsure per il contenimento del contagio da COVID-19.

Per quanto riguarda la Puglia ci sono alcune importanti novità che è fondamentale conoscere.

- sono sospese tutte le manifestazioni di qualsiasi natura svolte in luogo sia pubblico che privato, cinema e teatri compresi:

- sono sospese le attività di pub, scuole ballo, sale giochi, sale scommesse, sale bingo, discoteche e locali assimilati (con sospensione dell'attività in caso di violazione)

- è sospesa l'apertura di musei e luoghi di cultura;

- l'attività di bar e ristoranti è consentita con obbligo del gestore di fare rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro (con sospensione dell'attività in caso di violazione);

- in tutti gli altri esercizi commerciali, sia all'aperto che al chiuso, è fatto obbligo al gestore di prevedere accessi contingentati per evitare assembramenti di persone al fine di garantire il rispetto della distanza di almeno un metro.

Come si vede c'è una differenza nel decreto tra attività di pub (sospesa) e quella di bar e ristoranti (consentita a condizione del rispetto della distanza interpersonale). Dall'interlocuzione avuta da ANCI con Protezione Civile si è chiarito che anche ai primi è consentita l'apertura purché venga fatta rispettare dal gestore la distanza minima di un metro all'interno del locale.

Sempre nella notte il Presidente Emiliano ha firmato una nuova ordinanza che fa obbligo per quanti arrivano in Puglia dalla Lombardia e dalle province indicate nell'ultimo DPCM di osservare la quarantena obbligatoria fiduciaria per 14 giorni, con comunicazione preventiva al medico di famiglia o all'operatore di sanità pubblica territorialmente competente.

Ciò allo scopo di chiudere possibili catene di contagio. È un provvedimento che viene assunto a tutela della salute pubblica e che suggerisce il massimo della prudenza a quanti rientrano in regione provenienti da aree che il governo individua come a rischio.

Giungono appelli accorati per impedire che questi treni o aerei giungano a destinazione; o che venga impedito a chi si trova a bordo di poter scendere. Non abbiamo strumenti o poteri per accogliere questi inviti. Questa mattina le forza di polizia coordinate dal Questore di Lecce hanno organizzato un servizio pressa la stazione per informare i viaggiatori in arrivo da Lombardia, Toscana, Veneto, Emilia degli obblighi di quarantena obbligatoria previsti dall'ordinanza regionale. A partire da domani queste informazioni verranno fornite anche da stazioni e aeroporti di partenza con destinazione Puglia.

Ricordo che non c'è nessun provvedimento al momento che impone il divieto della libera circolazione dei cittadini - salvo eccezioni individuate - che può essere disposto esclusivamente dal Governo Nazionale. Vale quindi l'appello già lanciato a tutti voi da giorni: fiducia nelle istituzioni, fiducia tra i cittadini; consapevolezza e responsabilità individuale e collettiva.

In questa fase epidemica la salute pubblica è legata dai nostri comportamenti privati.

Informo inoltre che il decreto raccomanda ai datori di lavoro di favorire la fruizione di periodi di congedo ordinario o di ferie.

Da Sindaco con il tricolore che ha prestato giuramento davanti ai suoi concittadini sono tenuto a "osservare lealmente la Costituzione, e le leggi della Repubblica". E a farmi quindi interprete di un interesse nazionale che chiama tutti noi ad unità di intenti, collaborazione istituzionale, coesione territoriale, solidarietà nazionale. Ed invito tutti voi - pur consapevole delle preoccupazioni che ci agitano - ad avere fiducia nella forza del nostro Paese.

Il Comune è impegnato ogni giorno - con le sue risorse umane, con gli agenti della Polizia Locale, con gli operatori della Protezione Civile - a garantire e assicurare che le misure individuate come fondamentali per il contenimento del contagio vengano osservate. Con trasparenza e comprensione, confidando nella collaborazione di ciascuno. Andiamo avanti, uniti”.

Comunicato stampa

 

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.