Lecce App
  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: Sportivamente
  • Visite: 749

Nona vittoria e derby in ghiaccio. La Lupa Lecce oscura La Scuola di Basket 63-83  

Nove in pagella per la Lupa Lecce di coach Bray. Domenica sera, infatti, i giallorossi hanno centrato la nona vittoria stagionale superando La Scuola di Basket Lecce con il punteggio di 63-83 tra le mura del PalaVentura.

La gara valevole per la prima giornata di ritorno del Campionato Regionale Maschile di Serie D Girone B, ha visto protagonisti Colella e soci nonostante l’assenza di capitan Mocavero. Il derby si è colorato di giallorosso in virtù delle ottime performance di Sirena e Longo, autori rispettivamente di 19 e 16 punti. Prestazioni impreziosite dal sacrificio sotto le plance di Caloia e Assentato e dalla leadership di Colella.

Negli insoliti panni degli ospiti sul parquet di piazza Palio, i lupi sono partiti col piede pigiato sull’acceleratore scavando un solco nei primi minuti del primo quarto. Nel contesto di una partita dominata per tutti i 40 minuti dalla Lupa, i padroni di casa guidati da coach Leopizzi hanno provato a rispondere con le penetrazioni di De Giorgi e i centimetri di Simo. La vittoria dei giallorossi ottenuta contro La Scuola di Basket Lecce ha cancellato la sconfitta rimediata nel turno precedente a beneficio della capolista S.Rita Taranto. Bisognava resettare e ripartire di slancio e la Lupa Lecce ha dimostrato maturità e forza mentale. Pronta a ridare la caccia alla vetta della classifica e mettere i tarantini sotto pressione.

Primo quarto
Coach Bray lancia il quintetto formato da Sirena, Colella, Caloia, Assentato e Laudisa. Leopizzi risponde con Simo, Carone, De Giorgi, Shilev e Gatto. La Lupa entra subito in clima partita mettendo in difficoltà la retroguardia avversaria con le serpentine di Sirena e Laudisa. Il giro palla degli ospiti e la qualità delle giocate dei singoli mette alle corde La Scuola di Basket che non riesce a tessere le giuste trame di gioco a cospetto di una difesa attenta e aggressiva. Caloia e Assentato diventano i guardiani del pitturato. I due lunghi recuperano rimbalzi, liberano i compagni al tiro e si rendono utili in fase difensiva. Al resto ci pensa Sirena. L’11 giallorosso mette insieme 9 punti nei primi 10 minuti contribuendo al 5-21 finale del primo periodo.
Secondo quarto
Nel secondo quarto la squadra di casa prova a reagire con le incursioni vincenti di De Giorgi e Shiles, ma la Lupa continua ad andare puntualmente a referto mantenendo le distanze sul tabellone luminoso. La tripla di Gatto riporta La Scuola di Basket a -9, con la lupa vittima di un temporaneo balck out che costringe Bray al time out. I lupi si scuotono e Longo sale in cattedra con 8 punti di fila realizzati in tutte le salse. Le fiammate del numero 14 sulle spalle rimettono i giallorossi a distanza di sicurezza dai locali. La tripla di Colella nel finale è la ciliegina sulla torta di un primo tempo che si conclude sul 19-42.
Terzo quarto
Nella ripresa ci prova Salamina da tre a ridare birra ai suoi, ma la Lupa continua ad andare a verbale facendo girare palla e uomini. I padroni di casa però cominciano a frustare il polso dal perimetro andando a segno con Simo e Gatto sino all’episodio che taglia il fiato alla panchina della Lupa: sugli sviluppi di un’azione Caloia cade rovinosamente al suolo ed è costretto a lasciare il parquet dolorante tra gli applausi di incoraggiamento del pubblico. La gara prosegue sino alla fine del terzo periodo in cui si registrano le triple di Simo da una parte e di Colella dall’altra. 44-66 è il punteggio che inaugura gli ultimi dieci minuti di gioco.
Quarto quarto
Nei primi giri d’orologio dell’ultimo quarto si mette in evidenza ancora una volta De Giorgi. Il funambolo di coach Leopizzi gonfia la retina in penetrazione e dalla linea della carità costringendo al fallo gli uomini di Bray. Tuttavia, i lupi gestiscono con calma olimpica il largo vantaggio accumulato andando a bersaglio con Longo e Ferilli. Nonostante il risultato sia ormai acquisito, le due squadre continuano a giocare senza risparmiarsi regalando spettacolo ai presenti sino al 63-83 finale che manda tutti negli spogliatoi.

SCUOLA BK LECCE 63
PALL. LUPA LECCE 83

Scuola Bk Lecce:
Carone, Salamina 12, Smiles 11, Donno, Margarito, De Giorgi 19, Gatto 8, Romano, De Vergori 2, Simo 11
All. Leopizzi L.

Pall. Lupa Lecce:
Colella 11, Laudisa 11, Zezza 3, Ferilli 5, Sirena 19, Assentato 9, Longo 16, Passante 5, Caloia 4, Torino
All. Bray T.

5-21/19-42/44-66/63-83)
Parziali:
5-21, 14-21, 25-24, 19-17
Arbitri:
De Sisto F. di Nardò, Leone M. di S.Giorgio J.

Comunicato stampa

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: Sportivamente
  • Visite: 705

Basket in carrozzina, Serie B. La Lupiae Team Salento si impone anche a Roma

Dopo aver dominato per anni il girone Meridionale del campionato di Serie B di basket in carrozzina, la Lupiae Team Salento si sta imponendo anche nel raggruppamento del centro Italia: due vittorie su due. Una partenza sprint, sintesi di un gruppo: il migliore di sempre.

E così domenica scorsa in quel di Roma, in casa di un avversario di spessore, la squadra leccese ha scandito il suo ritmo vincente sin dall’inizio della gara. Risultato finale: Asdd Don Orione-Lupiae Team Salento: 55-69

Per la squadra del coach Rocco Bortone ora è tempo di andare a Potenza per un evento di promozione del basket in carrozzina (Basilicata e Valle d’Aosta sono le uniche due regioni a non avere ancora una formazione di wheelchair basketball), per poi, dopo la pausa natalizia, riprendere il campionato in direzione di Foligno.


Tabellino match
Asdd Don Orione-Lupiae Team Salento: 55-69

parziali di tempo: 10-19 / 25-38 / 43-51

Marcatori Lupiae Team Salento
 25 punti: Calò; 22: Spedicato; 15: Stella; 6: Guarascio; 2: Longo

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: Sportivamente
  • Visite: 617

Basket in carrozzina, Serie B: la Lupiae Team Salento verso la prima di campionato a ritmo di rock party

Al via, sabato 3 dicembre il campionato di Serie B di basket in carrozzina 2016/17. Un torneo, suddiviso in quattro gironi, che per la prima volta vedrà la Lupiae Team Salento di scena nei palazzetti delle squadre del centro Italia.

Infatti rispetto ai precedenti campionati (vissuti sull’asse vittorioso Meridionale), la società leccese si accinge a partire con una nuova avventura ma con lo stesso identico obiettivo: accedere ai play off promozione per l’unico posto in palio per la Serie A.

Un cammino da costruire a partire dal primo match casalingo in cui la Lupiae sfiderà gli abruzzesi della Polisportiva Amicacci B
 
A tal proposito Simone Spedicato, presidente-giocatore del roster leccese, ha dichiarato: “Siamo pronti e decisi a far bene anche in questa stagione che sta per aprirsi. Inoltre, la vetrina del Girone C sarà per noi un ulteriore input a dare il  massimo in quanto andremo ad affrontare compagini nuove ma soprattutto di grande valore tecnico. Abbiamo pertanto voglia di confrontarci e, naturalmente, di continuare a vincere”.

Un campionato che si preannuncia adrenalinico per i colori gialloblu ma anche all’insegna dello spettacolo oltre canestro con la seconda edizione del “Lupiae Match Show” (iniziativa tifo simpatia promossa dal direttore sportivo Gianni Landi).

Nel primo appuntamento, infatti, a fare il tifo dagli spalti per la Lupiae Team Salento saranno i celebri youtubers di Party Rock Salento che per l’occasione lanceranno in rete il video irriverente del match disputato contro i ragazzi della Lupiae. Un filmato che attende solo di essere sommerso di click.

Basket in carrozzina
1^ giornata di Serie B 2016/17
Sabato 3 dicembre, ''PalaVentura'' di Lecce. Ore 17:
Lupiae Team Salento vs Polisportiva Amicacci B
Ingresso libero.

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: Sportivamente
  • Visite: 704

Basket, Serie D: Assi Brindisi-Lupa Lecce 48-85

La Lupa Lecce sale sull’ottovolante e incamerando l’ottava gemma di fila del Campionato Regionale Maschile di Serie D Girone B. Questa volta la vittima è stata la Poseidone Assi Brindisi che ha dovuto cedere alla foga giallorossa col punteggio di 48-85.

Prima di Mocavero e Colella, e con un Caloia da appena 25 minuti in campo, la squadra di coach Bray ha dato un’altra lezione di pallacanestro infliggendo un pesante passivo ai ragazzi di Sarli tra le mura del F. Melfi di Brindisi. Poche chiacchere. Questa Lupa gioca un campionato a parte. Nonostante le assenze pesanti e il parquet nemico, i leccesi hanno dominato in lungo e in largo fin dalle battute iniziali della partita giocando al gatto col topo con l’avversario. Laudisa ha sostituito egregiamente Colella in cabina di regia rendendosi protagonista di una prova maiuscola, mentre Assentato si è battuto nel pitturato senza far rimpiangere capitan Mocavero. E poi Sirena. Il numero 11 giallorosso ha messo a referto 20 punti dimostrandosi ancora una volta un tassello inamovibile dello scacchiere di Bray, a margine di una prestazione miscelata tra sostanza e qualità.

La vittoria conseguita in terra jonica contro la squadra che nel turno precedente perse di sole 4 lunghezze contro la corazzata del S. Rita, è il manifesto di un gruppo granitico e compatto che guarda avanti con fierezza e grande autostima. Le sontuose prestazioni di Longo, Passante e  Ferilli hanno fatto il resto. Tutti in doppia cifra e tutti al servizio della squadra per un obiettivo comune.

Nel primo quarto i salentini sono partiti col vento in poppa trovando subito un gioco fluido e incisivo. A differenza delle precedenti uscite stagionali, la difesa si è scoperta rocciosa a partire dalla palla a due che ha battezzato le ostilità. Tutto perfetto. Palloni sparati nella retina dalle mani di tutto il roster condotto alla volta del Franco Melfi. In assenza dei centimetri di Mocavero e di un Caloia a mezzo servizio, i giallorossi sono andati ripetutamente a bersaglio dalla linea dei tre punti scavando un solco nei primi due quarti. Nella ripresa la Lupa ha aumentato il vantaggio e ha gestito la gara con freddezza dando ampio minutaggio ai giovani Pinto, Zezza e soprattutto Calia.

Saliti sull’ottovolante delle emozioni è già tempo della prova del 9: quella che condurrà al big-match contro il S.Rita Taranto in programma domenica 4 dicembre sul parquet amico del PalaVentura di Lecce.


ASSI BRINDISI      48
PALL. LUPA LECCE 85


Assi Brindisi: Avallone 8, Piliego C., Piliego A. 3(1t), Lacandela 2 Roma, Agresta 8(1t), Dell'Anno 2, Guadalupi 19, Calò 4, Valentini 2, All. Sarli P.
Pall. Lupa Lecce:
Pinto (6'14") 2, Laudisa (26'31") 5, Zezza (6'22") 5(1t), Ferilli (16'14") 5(1t), Sirena (32'17") 20(2t), Assentato (28'26") 11, Longo (22'09") 13(3t), Passante (23'28") 14(3t), Caloia (25'31") 6, Calia (12'48") 4. All. Bray T.
Arbitri:
Matarazzo G. di Taranto
Protopapa I. di Brindisi

Comunicato stampa

Nella foto coach Bray

  • Scritto da Pino Montinaro
  • Categoria: Sportivamente
  • Visite: 960

Roberto Abbrescia è il nuovo General Manager della Lupa Lecce

L’organigramma della Pallacanestro Lupa Lecce ha occupato l’ultima casella che risponde al nome del General Manager: il dott. Roberto Abbrescia è il nuovo Direttore Generale della squadra presieduta da Angelo Perniola. Main sponsor della Lupa Lecce e titolare del marchio GLS Corriere Espresso, l’imprenditore leccese è stato investivo dell’onerosa carica che permetterà al team giallorosso di godere di una  figura di riferimento fondamentale dal punto di vista organizzativo all’interno dello staff completato da Domenico Renna (Vice Presidente), Tonino Fiorentino (Direttore Tecnico e Team Manager), Luigi Natale (Dirigente Responsabile), Vito Delle Rose (Primo Dirigente) Erminio Galati (Dirigente addetto al tavolo) e Marco Stasi (Dirigente addetto agli Arbitri). 

“Sono onorato di essere entrato a far parte di un gruppo di persone serie e competenti che mi hanno fatto innamorare del basket – commenta Abbrescia -. Quest’anno il nostro obiettivo è quello di raggiungere la promozione in Serie C, ma non nascondiamo le nostri ambizioni verso palcoscenici più importanti. Riportate la pallacanestro leccese ai vecchi fasti è il fine che ci siamo posti, mediante un progetto lungimirante che punta sulla crescita del settore giovanile e della valorizzazione del basket made in Salento. Ho trovato un ambiente sano e pulito impreziosito da un tifo eccezionale. Assistere ad una partita della Lupa con tante famiglie e bambini al suo seguito, è il massimo dello sport”.

Idee chiare e concise di una persona concreta quelle del nuovo General Manager che, a sei giornate dall’inizio del Campionato Regionale Maschile di Serie D del Girone B, tira il bilancio del primo scorcio di stagione lanciando un chiaro messaggio agli imprenditori salentini: “Sei vittorie in altrettante gare e il raggiungimento della vetta della classifica, la dicono lunga sulle proporzioni del progetto messo in piedi dal Presidente Perniola. I ragazzi stanno lavorando sodo e dobbiamo rimanere concentrati e umili perché il campionato è lungo e pieno di insidie. Inoltre  - prosegue Abbrescia – siamo alla ricerca di nuovi investitori che possano aiutarci a rendere possibile il sogno della Lupa Lecce. Attraverso il sostegno di altri imprenditori possiamo aumentare il volume dell’entusiasmo e della passione,  per avvicinare il pubblico alla Lupa Lecce e dare nuova linfa al movimento cestistico leccese. Come dico sempre - conclude il G.M. – la qualità non è casuale, ma il risultato di uno sforzo intelligente”.

Comunicato stampa

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.