Lecce App

Trofeo Optisud, a Porto Cesareo trionfano Carrieri e Chiarotti

Francesco Carrieri e Jacopo Chiarotti si sono aggiudicati la nuova edizione del Trofeo Optisud a margine della competizione velica svoltasi a Porto Cesareo, che per tre giorni ha visto la partecipazioni di oltre duecento imbarcazioni timonate dalle nuove leve della vela nella classe Optimist.

Carrieri del Circolo Vela Bari è salito sul gradino più alto della manifestazione sportiva nella divisione A, mentre Chiarotti del Centro Surf Bracciano ha primeggiato nella divisione B. I due vincitori assoluti del Trofeo Optisud hanno gareggiato nell’ambito di una tra le regate più importanti del sud Italia valevole come terza tappa del circuito Optisud, organizzata dal Circolo Nautico L’Approdo di Porto Cesareo che, in occasione dei 50 anni dalla sua nascita, ha dato vita ad un evento sportivo di pregevole fattura concentrando in tre giorni trenta circoli velici provenienti dalle regioni Campania, Lazio, Marche, Sicilia, Calabria e Puglia.

Oltre alla classifica definitiva, Francesco Carrieri ha vinto anche la terza tappa del circuito (divisione A) sbaragliando la concorrenza di Francesco Stabile del Cus Bari e di Antonio Pane della Reale Yacht Club Canottieri Savoia, giunti rispettivamente al secondo e al terzo posto. L’altro vincitore di tappa (divisione B) è stato Nicola Di Pilla della Lega Navale Italiana Pescara che, in ordine, l’ha spuntata su Jacopo Chiarotti e su ed Edoardo Giuseppe Rizzi del Circolo Velico Sferraca.

“È stata una fortuna e un grande onore, come primo anno di mandato da presidente de L’Approdo, riuscire a festeggiare i 50 anni dalla costituzione del Circolo con una manifestazione di questa portata - spiega il presidente Giuseppe De Rinaldi -. Sono molto felice e ringrazio tutti coloro che hanno sostenuto l’iniziativa. Una bella squadra che ha lavorato col fine ultimo di promuovere il territorio nel segno dei valori sportivi che guidano i ragazzi nella loro crescita. Spero di replicare il prossimo affinché il nostro circolo diventi sempre di più un punto di riferimento per la vela e per tutte le discipline sportive nautiche”.

La manifestazione è stata realizzata insieme alla Fiv VIII zona e alla Lega Navale Italiana sezione di Porto Cesareo, in collaborazione con il Comune di Porto Cesareo, l’Area Marina Protetta di Porto Cesareo e il locale Centro Educazione Ambientale.

Comunicato stampa